L'abitazione dove è avvenuto il fatto (Crocchioni)
L'abitazione dove è avvenuto il fatto (Crocchioni)

Marsciano (Perugia), 17 gennaio 2020 - E' rinchiuso nel carcere di Spoleto e si è avvalso della facoltà di non rispondere Danilo Baldini, 34 anni, arrestato nella sera di giovedì dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio della sorella, colpita con un fucile da caccia a San Valentino della Collina, una frazione del comune di Marsciano. La donna, 33 anni, madre di due bambini, è ricoverata in gravissime condizioni nel Reparto di Rianimazione del Santa Maria della Misericordia.

I medici si sono riservati la prognosi. E' stata raggiunta dai pallini al volto e al torace, mentre il compagno è stato ferito agli arti inferiori. Baldini è stato sentito dal pm della procura di Spoleto, Patrizia Mattei che è rimasta sul luogo del tentato omicidio fino alle 5 di mattina, insieme ai carabinieri di Marsciano, Todi e Perugia, per ricostruire l'accaduto.

Sembra che l'ennesima lite tra i due nuclei familiari che abitano nella stessa palazzina sia provocata da dissidi tra i due fratelli risalenti nel tempo e sui quali stanno svolgendo accertamenti gli investigatori dell'Arma. Ad armare la mano di Danilo sarebbe stato però un fendente che ha provocato una piccola ferita alla sua compagna. E' stato poi il fratello ad affacciarsi dal balcone della palazzina e a esplodere tre colpi all'indirizzo della sorella e del compagno. Sul posto è intervenuta la Scientifica dei carabinieri per i rilievi. Il fucile è stato posto sotto sequestro.

Eri.P.