"Ripartiamo dalla scuola" E’ l’obiettivo post-sisma

Affollata assemblea con gli abitanti di Pierantonio. "Riaprire le nostre aule prima possibile". Il Comune: "Rapida ricostruzione dopo l’emergenza".

"Ripartiamo dalla scuola"  E’ l’obiettivo post-sisma
"Ripartiamo dalla scuola" E’ l’obiettivo post-sisma

Ripartire dalla scuola per far rinascere Pierantonio. Questo l’intento dell’incontro tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti del mondo scolastico locale. Un’assemblea importante che si è svolta venerdì scorso nella sala del Consiglio comunale, alla quale hanno partecipato rappresentanti delle famiglie e degli studenti e le dirigenti scolastiche Paola Avorio e Silvia Reali. L’auspicio di tutti è quello di avere di nuovo a Pierantonio un edificio scolastico agibile nel minor tempo possibile.

Attenzione particolare è stata data alla scuola secondaria di primo grado: "E’ stato un confronto molto utile – dicono il sindaco Luca Carizia ed la vice Annalisa Mierla – per parlare della situazione della media di Pierantonio i cui alunni, stante la dichiarazione di inagibilità del plesso scolastico della frazione, sono stati trasferiti alla scuola media del capoluogo. E’ stato un incontro costruttivo sotto tutti i punti di vista".

L’amministrazione comunale ha ringraziato le dirigenti scolastiche Paola Avorio e Silvia Reali "per il grande contributo dato nell’accogliere gli studenti delle medie e delle elementari pierantoniesi a pochi giorni dal sisma". Ad oggi gli studenti sono ospitati in maniera ottimale all’interno delle strutture delle scuole Mavarelli-Pascoli. Dopo aver ascoltato gli interventi dei vari rappresentanti dei genitori il sindaco Carizia e la vice sindaco Mierla hanno sottolineato l’importanza "di lavorare su due piani, quello dell’emergenza e quello della ricostruzione" con una progettazione rapida. Intanto continua la presentazione delle domande per i fondi Cas (Contributi autonoma sistemazione) ad ora arrivate a quota 160.

Pa.Ip.