Precipita dall’impalcatura. Grave un operaio di 41 anni

Un operaio di 41 anni è ricoverato in gravi condizioni dopo essere caduto da un'impalcatura su cui stava lavorando. Una tragedia che si aggiunge alla lista di incidenti sul lavoro in Umbria. Appelli a un maggiore impegno per la prevenzione degli infortuni.

Precipita dall’impalcatura. Grave un operaio di 41 anni
Precipita dall’impalcatura. Grave un operaio di 41 anni

PERUGIA – C’è ancora una caduta dall’alto all’origine dell’ennesimo incidente sul lavoro in Umbria, a Perugia in particolare.

Un operaio di 41 anni, di nazionalità romena, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, dopo essere caduto da un’impalcatura sulla quale, secondo quanto accertato, stava lavorando.

Un salto nel vuoto di diversi metri che ha provocato gravi traumi e ferite per le quali l’uomo è stato trasportato dal personale del 118 al pronto soccorso in codice rosso. L’incidente si è verificato a Mugnano. Tutte da chiarire circostanze e dinamiche dell’accaduto, come da verificare le cause e le eventuali violazioni delle norme in materia di sicurezza e tutela dei lavoratori. Gli accertamenti sono affidati alla polizia e al personale dell’ufficio prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Usl Umbria 1.

Ancora una caduta dall’alto, come detto, come causa di incidente sul lavoro. Una caduta come quella che, alla fine di ottobre, era costata la vita a uno dei titolari di un’azienda di verniciature, precipitato da oltre dieci metri mentre impegnato a completare la tinteggiatura della torretta di un’azienda di Taverne di Corciano.

In quel caso, come detto, la caduta non aveva lasciato scampo al lavoratore. La lista, con questo ultimo incidente, si allunga drammaticamente a fronte dei ripetuti appelli che arrivano da più direzioni, a partire dai sindacati, a un maggiore impegno per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, una piaga che in Umbria continua a far piangere vittime.