Torna il ladro dei negozi. Preso di mira anche un supermercato

Prima il colpo in un supermercato di piazza Matteotti a Perugia, poi nella solita profumeria. Il malvivente è sempre lo stesso. E riesce a dileguarsi nei vicoli del centro

Le due volanti intervenute ieri pomeriggio in piazza della Repubblica, a seguito dell’ennesimo furto avvenuto nel primo pomeriggio ai danni della profumeria Douglas

Le due volanti intervenute ieri pomeriggio in piazza della Repubblica, a seguito dell’ennesimo furto avvenuto nel primo pomeriggio ai danni della profumeria Douglas

Perugia, 6 aprile 2024 – Ci risiamo: il ladro dei profumi, dopo uno stop relativamente lungo, colpisce ancora. E questa volta ha pensato bene di rifornire anche la dispensa, con un blitz al supermercato di piazza Matteotti. Tutto è successo ieri nel primissimo pomeriggio. Il balordo, dicono i poliziotti intervenuti con due volanti, è sempre lo stesso, in quanto la descrizione corrisponde all’autore degli altri colpi precedenti.

La dinamica non cambia: entra dentro veloce come un lampo, elude la sorveglianza e porta via quello che trova a portata di mano. La corsa fuori dai negozi e poi via per dileguarsi nel dedalo dei vicoli del centro storico. Da Douglas, la profumeria di piazza della Repubblica presa di mira con frequenza più che mensile, ormai sono rassegnati. "Noi - dice la gerente – non sappiamo più che fare". Era da tempo che il ladro non si faceva vedere da quelle parti. Gli ultimi colpi, almeno quelli denunciati dai commercianti, risalivano a febbraio.

Il malvivente, alto e magro, forse uno sbandato che però sa come muoversi, l’ultima volta aveva rubato in una boutique di piazza Danti, portando via alcuni maglioni. A gennaio, sempre dopo pranzo, era toccato a Douglas e a dicembre ad altri esercizi tra corso Vannucci e via Danzetta. Vista l’escalation di quel periodo, si era interessato al fenomeno anche il prefetto Armando Gradone, l’assessore alla sicurezza Luca Merli e la Municipale, che hanno assicurato la loro attenzione. La stessa comandante Nicoletta Caponi aveva riferito che una pattuglia a piedi era stata destinata al monitoraggio del centro giorno e notte.

Silvia Angelici