La donna è ancora grave. Ricoverata a Perugia dopo lo schianto in auto

Restano molto serie le condizioni dell’anziana di 77 anni che era rimasta incastrata fra le lamiere quando il veicolo condotto dalla figlia si è ribaltato.

La donna è ancora grave. Ricoverata a Perugia dopo lo schianto in auto

La donna è ancora grave. Ricoverata a Perugia dopo lo schianto in auto

Ancora pericoli sulle strade del territorio eugubino, ancora una persona che dopo un gravissimo incidente si trova ricoverata in ospedale. Teatro dello schianto, accaduto nella serata di domenica, è stata questa volta la strada statale 452 “della Contessa”, precisamente al km 0,900, poco prima della rotonda di Madonna del Ponte in direzione Gubbio. Il sinistro ha coinvolto una sola automobile, che si è ribaltata per cause in corso di accertamento intorno alle ore 21,30, fortunatamente senza l’implicazione di altre vetture.

A bordo dell’utilitaria viaggiavano due donne perugine: la figlia di 50 anni e la madre di 77, seduta sui sedili posteriori. La 50enne è riuscita ad uscire dall’abitacolo e a chiamare i soccorsi prontamente intervenuti; sul luogo sono accorsi i Vigili del Fuoco di Gubbio che ha liberato dalle lamiere dopo un intenso lavoro la 77enne rimasta incastrata, insieme ai soccorritori del 118 che hanno preso in cura le due donne.

La più giovane è stata trasportata all’ospedale di Umbertide per i controlli del caso e accertamenti e dimessa qualche ora dopo, mentre la madre ha avuto la peggio nel ribaltamento, tanto che è stata trasferita prima all’ospedale comprensoriale di Gubbio-Gualdo Tadino e poi al “Santa Maria della Misericordia” di Perugia in codice rosso, dov’è tuttora ricoverata.

Le sue condizioni risultano gravi, tanto che rimane in prognosi riservata: la donna avrebbe riportato gravi ferite alle gambe dopo il sinistro che avrebbero complicato la situazione. Proseguono le indagini da parte delle forze dell’ordine sulle cause dell’incidente, anche se tutto sembra portare verso l’ipotesi di un malore della conducente, che sarebbe svenuta alla guida: le due donne stavano tornando a casa dopo una giornata al mare, e nel tratto finale della “Contessa”, quello in discesa caratterizzato da curve in sequenza, la donna ha perso il controllo della vettura ribaltandosi sulle carreggiate.

La strada era stata chiusa al traffico per tre ore circa, e dopo i rilievi e la pulizia è tornata quindi alla normale circolazione riducendo al minimo i disagi per i viaggiatori.