La “complanare“ è opera prioritaria. Lo dice la Regione al Governo

Progetto da finanziare con 12,9 milioni di euro tra le risorse complessive messe a disposizione dell’Umbria

La “complanare“ è opera prioritaria. Lo dice la Regione al Governo
La “complanare“ è opera prioritaria. Lo dice la Regione al Governo

La strada complanare è stata inserita tra le opere strategiche dell’Umbria da finanziare con le risorse del fondo per lo sviluppo e la coesione. La realizzazione del secondo stralcio funzionale dell’infrastruttura per un importo di 12,9 milioni di euro è tra i ventidue interventi approvati dalla Giunta regionale che verranno proposti al Governo per l’assegnazione delle risorse del Fondo 2021-2027. L’opera, attesa da un paio di decenni, è ritenuta fondamentale per decongestionare il traffico su Orvieto scalo, garantendo il collegamento diretto tra il casello autostradale e la zona produttiva di Bardano.

La conferenza dei servizi si esprimerà sul progetto definitivo del secondo stralcio entro l’8 gennaio prossimo, dopodiché si potrà procedere agli espropri e quindi all’appalto integrato per la progettazione esecutiva e l’affidamento dei lavori. La quota a disposizione dell’Umbria è di circa 210 milioni di euro, di cui 149 milioni destinati agli interventi in ambiti fondamentali per lo sviluppo della regione e 61 milioni da utilizzare come cofinanziamento dei programmi comunitari. "Da mesi – commentano il sindaco Roberta Tardani e l’assessore ai lavori pubblici, Piergiorgio Pizzo – stavamo lavorando insieme alla Regione per una riprogrammazione delle risorse da destinare alla complanare di Orvieto alla luce dello studio di fattibilità tecnico-economica, che abbiamo fatto realizzare al momento dell’insediamento di questa amministrazione, e che ha evidenziato come gli otto milioni di euro disponibili non avrebbero consentito di realizzare per intero il secondo stralcio funzionale. Le interlocuzioni sempre propositive ed efficaci con l’assessore regionale al bilancio, Paola Agabiti, e con l’assessore regionale ai trasporti, Enrico Melasecche, hanno consentito di arrivare a inserire la complanare tra le opere strategiche dell’Umbria e ad individuare le risorse per finanziare l’intero tracciato del secondo stralcio funzionale, che collegherà il primo tratto con l’area industriale di Fontanelle di Bardano". Un passo in avanti importante per la situazione infrastrutturale del territorio.

C.L.