Furti in casa, è un incubo. A Castiglione del Lago ladri scatenati nelle frazioni

Negli ultimi giorni segnalati colpi a Macchie, Sanfatucchio e Vitellino "Serve più vigilanza, il controllo del vicinato già attivato non basta" .

Furti in casa, è un incubo. A Castiglione del Lago ladri scatenati nelle frazioni

I Carabinieri di Castiglione del Lago impegnati per la sicurezza Ma i cittadini chiedono rinforzi

Tornano a colpire i ladri, i cittadini esasperati si organizzano. Nei giorni scorsi si sono accentuati i furti sia nelle abitazioni che nelle strutture commerciali della zona di Castiglione del Lago. In particolare i ladri sono entrati in azione nella frazioni di Macchie, Sanfatucchio e Vitellino. "La situazione della sicurezza – spiegano i portavoce del comitato locale – andrebbe particolarmente analizzata con conseguenti azioni da parte delle istituzioni, a partire dall’ aumento di organici delle forze dell’ordine per consentire una vigilanza costante nel periodo notturno, quello più a rischio". Si torna a parlare di sicurezza dunque a pochi giorni dal grido di allarma del sindaco di Città della Pieve che ha definito la sua comunità "sotto assedio" dei ladri. Sembrerebbe dunque che ad essere presa d mira sia particolarmente la fascia nord-est del Trasimeno.

"Stiamo predisponendo, di concerto alle Forze dell’Ordine, la possibilità di integrare il servizio con un’unità di cittadini volontari destinati al rafforzamento del controllo del territorio" ha detto Risini. Quando a Castiglione del Lago già durante l’estate erano partiti esperimenti di controllo di vicinato su iniziativa dei residenti del centro abitato di Rigutini, che hanno affisso cartelli con indicazione di "area sottoposta a controllo del vicinato". "I ladri agiscono indisturbati ad ogni ora del pomeriggio e della notte - ha denunciato Risini - procurando, oltre a tanti danni materiali anche disagio, ansia e preoccupazione in tutti noi cittadini. Siamo tutti scossi e seriamente preoccupati per noi stessi e per i nostri cari", così sta predisponendo, di concerto alle Forze dell’Ordine, la possibilità di integrare, alla loro fondamentale azione che prevede pattuglie intensificate di sera e di notte, anche un’unità di cittadini volontari destinati al rafforzamento del controllo del territorio. "In ogni caso – conclude il primo cittadino - rinnoviamo a tutti la richiesta di porre grande attenzione e comunicare immediatamente a chi di dovere ogni minimo segnale sospetto. Infine, le Forze dell’Ordine ci segnalano che è opportuno ricordare di chiudere sempre a chiave le porte di casa durante la notte, le chiavi delle macchine non devono essere lasciate al loro interno o addirittura inserite nel quadro e i sistemi di allarme devono essere sempre attivati".