Fere obbligate a rialzare la testa

Diakité, Sorensen e Mantovani saltano la trasferta a Como di sabato. Oggi pomeriggio la ripresa .

di Massimo Ciaccolini

Gli ultimi 180’ di campionato per la salvezza e l’emergenza nel reparto difensivo in vista della trasferta a Como di sabato. Inizia una settimana niente affatto tranquilla per la Ternana, reduce dallo scivolone interno col Sudtirol che oltre ad aver condannato le fere alla terza sconfitta consecutiva ha messo a nudo le molteplici fragilità della squadra rossoverde che adesso non può più permettersi il lusso di sbagliare. C’è bisogno di ricompattarsi al più presto e di recuperare la necessaria concentrazione, in un ambiente che ha dimostrato di aver perso l’indispensabile tranquillità e nel quale sono salite a livello di guardia la tensione e il nervosismo. La vittoria del Parma contro il Brescia nel posticipo di ieri ha comunque dato un bell’aiuto alle fere, perché i lombardi sono rimasti fermi a quota 38 punti e la distanza dei rossoverdi dalla zona play-out è a 4 punti. Un margine, però, che non consente alla Ternana di poter dormire sonni tranquilli perché per centrare l’obiettivo della matematica salvezza, ad oggi, servono ancora 2 punti da conquistare nelle altrettante partite che rimangono per concludere la cosiddetta regolar season. Le fere, come noto, dovranno giocare in casa del Como che ha 43 punti, cioè gli stessi della Ternana, e poi chiuderanno al "Liberati" nell’anticipo serale del 19 maggio (ore 20.30) contro il Frosinone che sebbene abbia già ottenuto la promozione in Serie A non è in alcun modo intenzionato a fare regali, come dimostrato sabato scorso a Pisa, perché vuole salutare la B al primo posto assoluto ancora contesogli dal Genoa che peraltro incrocerà sabato allo "Stirpe".

Intanto, contro il Como Cristiano Lucarelli sarà costretto a ridisegnare il reparto difensivo. Oltre all’assenza di Salim Diakité che dovrà scontare la seconda giornata di squalifica rimediata col Cagliari – e contro la quale non è stato presentato ricorso in appello anche allo scopo di non correre il rischio di un aggravamento del provvedimento disciplinare – si aggiungono quelle di Frederik Sorensen, per il quale domani è attesa l’ufficializzazione della giornata di stop da parte del Giudice Sportivo dopo l’ammonizione rimediata in regime di diffida contro il Sudtirol, e di Valerio Mantovani. Il difensore romano, infatti, si è infortunato al ginocchio destro nel match con gli altoatesini tanto da dover lasciare il campo al 28’ della ripresa, e purtroppo per lui e per la Ternana ha concluso il campionato in anticipo. La squadra tornerà ad allenarsi nel pomeriggio (ore 17.30) dopo un giorno di riposo. I rossoverdi saranno impegnati al "Taddei" e la seduta di lavoro si svolgerà a porte chiuse. Questo rappresenta una novità perché generalmente ai tifosi non è stato mai precluso di assistere almeno all’allenamento di inizio settimana. Il momento, come detto, è assai delicato.