"Dall’Agcom una sanzione alla presidente"

L'Agcom ordina alla Regione Umbria di rimuovere foto e post non conformi alla par condicio su Facebook di Donatella Tesei. Deputata M5S Pavanelli sottolinea l'importanza del rispetto delle regole elettorali.

"Dall’Agcom una sanzione alla presidente"

"Dall’Agcom una sanzione alla presidente"

"L’Agcom ha ordinato alla Regione Umbria di rimuovere dall’immagine del profilo facebook personale "Donatella Tesei" la sua foto con alle spalle i vessilli dell’Unione europea e della Regione Umbria e il post sull’evento Vinitaly 2024 in quanto non conformi alla disciplina normativa sulla par condicio e di pubblicare sulla homepage della Regione un messaggio riportante il contenuto di tale sanzione".

È quanto fa sapere Emma Pavanelli (foto), deputata del Movimento 5 Stelle che ricorda come "nel periodo di campagna elettorale per le recenti elezioni europee e amministrative in Umbria ho prontamente segnalato tutti i post pubblicati da figure politiche di vertice locali e regionali potenzialmente lesivi della par condicio elettorale. La norma – aggiunge - è chiara e vale per tutte le pubbliche amministrazioni: dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto, non è possibile svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quella effettuata in forma impersonale e indispensabile per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni. Negli scorsi giorni – conclude Pavanelli -, in tempo utile per il turno di ballottaggio, è arrivato il riscontro dell’Agcom. Mi auguro che questa decisione dell’Autorità di Garanzia nelle comunicazioni valga da monito e come atto di indirizzo per le istituzioni locali e regionali anche in vista delle prossime tornate elettorali".