Carcere di Terni, nuova aggressione a un agente

Detenuto prende per il collo un agente. La denuncia del sindacato Sappe

L'esterno del carcere di Terni

L'esterno del carcere di Terni.

Terni, 8 aprile 2023 – Nuova aggressione ai danni di un agente del carcere di Terni. "Non si arresta la violenza che ormai da giorni si verifica nel carcere di Sabbione a Terni", dice il segretario del sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria (Sappe) per l'Umbria Fabrizio Bonino, riferendo dell'ultimo episodio avvenuto "giovedi' sera, verso le 21, quando un detenuto italiano nel circuito penitenziario della Media Sicurezza e che solo due giorni prima aveva minacciato di morte un poliziotto, alla vista di un agente in sezione che accompagnava l'infermiere per la distribuzione della terapia, pretendeva che il collega portasse un caffè in un'altra cella, come se fosse il suo cameriere personale. All'inevitabile diniego del poliziotto, il detenuto dall'interno della propria cella, attraverso le sbarre del cancello lo afferrava per il collo tirandolo a sé facendolo sbattere violentemente alle sbarre. Il collega, miracolosamente e a fatica, è riuscito a liberarsi dalla presa gettandosi all'indietro".

"Il tutto - aggiunge - condito da continue e persistenti minacce di morte. Il poliziotto aggredito - aggiunge - e' dovuto ricorrere ieri alle cure dell'infermeria e poi ieri mattina a quelle del pronto soccorso dell'ospedale di Terni".

"Non passa giorno che non si verifichino aggressioni nei confronti della Polizia penitenziaria che presta servizio nelle carceri per adulti e minori della Nazione ed in quello di Sabbione in particolare: e siamo sconcertati dall'assenza di provvedimenti in merito contro chi si rende responsabile di queste inaccettabili violenze, determinando quasi un effetto emulazione per gli altri ristretti violenti. Aggressioni, colluttazioni, ferimenti contro il personale, così come le risse ed i tentati suicidi, sono purtroppo all'ordine del giorno", aggiunge Donato Capece, Segretario generale del Sappe, che esprime la solidarieta' del sindacato al Reparto ternano di Polizia penitenziaria