Carabinieri, la caserma ora ha un defibrillatore

In caso di necessità potrà essere utilizzato da tutti

Carabinieri, la caserma ora ha un defibrillatore
Carabinieri, la caserma ora ha un defibrillatore

GUALDO TADINO - Un nuovissimo defibrillatore semiautomatico è stato installato all’ingresso della caserma della stazione dei Carabinieri, comandata dal maresciallo Simone Mattei. La messa in sede è stata realizzata anche con l’aiuto del personale dipendente del Comune. Il dispositivo tecnologico è facilmente individuabile anche grazie ad una specifica segnaletica verticale: in caso di necessità, per salvare vite umane, potrà essere liberamente utilizzato da tutti. L’operazione era prevista nel piano nazionale predisposto dall’Arma dei Carabinieri, che ha provveduto ad acquistare complessivamente 6.339 apparecchi, uno dei quali è stato assegnato proprio alla caserma gualdese. I defibrillatori sono registrati alle centrali operative del sistema di emergenza del 118 e mappati dalla centrale operativa: chi opererà potrà fruire di specifiche indicazioni dirette. Una volta adoperato, lo strumento dovrà essere riconsegnato in caserma per il ripristino. L’installazione è stata munita di allarme e l’area ha un sistema di videosorveglianza, per scongiurare il rischio che possa essere danneggiato o portato via senza una reale necessità.

A.C.