Bastia Umbra, politica in fermento. Lungarotti, oggi presentazione. E Pecci attacca sulla palestra

Catia Degli Esposti propone un incontro anche sugli spazi sportivi cittadini. L’annuncio del sindaco per il secondo mandato alle 18, all’auditorium Sant’Angelo.

Bastia Umbra, politica in fermento. Lungarotti, oggi presentazione. E Pecci attacca sulla palestra

Il Consiglio comunale

A grandi passi verso le elezioni comunali del 9 giugno: Erigo Pecci attacca sulla palestra del XX Aprile, Catia Degli Esposti propone un incontro anche sugli spazi sportivi cittadini mentre il sindaco in carica Paola Lungarotti annuncia la presentazione della sua candidatura, per il secondo mandato: avrà luogo giovedì 11 aprile, alle ore 18, presso l’auditorium Sant’Angelo. "La tensostruttura di XXV Aprile versa in stato di abbandono da diversi anni – dice Pecci, candidato sindaco della coalizione civico progressista -. Il continuo deterioramento a cui assistiamo comporta solamente maggiori costi, giorno dopo giorno, per il suo eventuale ripristino. La realizzazione del progetto della palestra ha subito un blocco repentino le cui motivazioni non sono state chiarite e comunicate con trasparenza alla cittadinanza. Come Coalizione ci impegneremo a portare a termine il progetto di recupero per dare a Bastia una palestra degna di questo nome. Catia Degli Esposti, candidata sindaco di "Bastia Civica", "Bastia Futura", "Bastia Popolare" e "Forza Bastia", venerdì 5 aprile, alle 21, terrà un incontro all’ auditorium Sant’Angelo su "Sport e sinergie", con la presenza di esponenti delle società sportive, dei dirigenti scolastici, il mondo delle palestre, esponenti del Coni e delle federazioni. Alla presentazione di Paola Lungarotti, sostenuta da "Fratelli d’Italia", "Forza Italia", "Lega", "Noi Moderati", "Paola Lungarotti Sindaco", "Civitas", "Blu, Bella e Libera Umbria", interverranno l’onorevole Maurizio Gasparri, la governatice Donatella Tesei, Marco Squarta, Roberto Morroni, Stefano Pastorelli, Andrea Romizi, Michele Toniaccini, Adriana Galgano, Gianni Dionigi, Fiammetta Modena, Alessandro Moio.