Avis all’avanguardia. Elettrocardiografo in dono per l’Unità raccolta sangue

La consegna grazie alla sinergia delle associazioni di volontari di Assisi. Bastia Umbra, Bettona e Cannara e alla società culturale Fortini. .

Avis all’avanguardia. Elettrocardiografo in dono per l’Unità raccolta sangue
Avis all’avanguardia. Elettrocardiografo in dono per l’Unità raccolta sangue

L’Usl Umbria 1 ha ricevuto in dono un elettrocardiografo destinato alla Unità di Raccolta Sangue dell’Ospedale di Assisi: uno strumento in più per favorire l’indispensabile donazione del sangue per la quale si sta lavorando assai sul piano della promozione e della sensibilizzazione. La donazione grazie alla sinergia delle Avis di Assisi, Bastia Umbra, Bettona e Cannara, che già da tempo collaborano per ampliare e rafforzare gli effetti della loro azione, alle quali in questa occasione si è aggiunta una storica associazione di Assisi, la Società Culturale Arnaldo Fortini, da sempre attenta alla solidarietà, che, conosciuta l’iniziativa, propria sponte ha manifestato la volontà di contribuire al bene della comunità locale. Pertanto, alla presenza di Elisabetta Agea, responsabile Servizio Immunotrasfusionale Usl Umbria 1, di Nicola Buonora, dirigente medico dell’Ospedale di Assisi, i presidenti delle sezioni Avis e della Società Fortini che hanno concretizzato il progetto - rispettivamente Gianmatteo Costa, Roberto Fanini, Gabriele Brizi, Carmine Buro, Pierluigi De Angelis -, hanno consegnato personalmente il prezioso strumento nella mani degli operatori sanitari, che – è stato evidenziato - con massima dedizione e gentilezza si prendono cura costantemente dei donatori. In special modo – è stato rilevato - in quelle del dottor Marco Menghini attualmente in forza permanente al Punto di Raccolta di Assisi e senza la cui disponibilità non si sarebbe potuto pensare di avviare un tale percorso. L’elettrocardiografo, destinato in via esclusiva ai donatori del Punto di Raccolta Fisso di Assisi, non verrà utilizzato per il rilascio di certificazioni (per le quali sono previste le ordinarie vie) ma solo ad uso interno; tale strumento garantirà così un ulteriore servizio di monitoraggioprevenzione delle condizioni di salute degli aspiranti donatori, di coloro che non donano da più di 24 mesi, dei donatori over 65 anni e, laddove ritenuto opportuno, dei donatori periodici. L’occasione della consegna dell’elettrocardiografo ha rappresentato un momento anche per rinnovare ai donatori, periodici, occasionali o solo potenziali, il continuo appello dell’Avis Assisi per aumentare ulteriormente il proprio impegno perché " ogni goccia è e sarà importante".

Inoltre, viene rilevato, da quest’anno gli esiti degli esami effettuati in sede di donazione sono consultabili direttamente dai donatori tramite SPID o Carta di identità Elettronica sul proprio fascicolo sanitario Telematico nel portale USL della regione Umbria.