"Ast, passi in avanti per l’accordo". Il ministro vede Tesei e Bandecchi

Dal summit a Roma con l’azienda schiarite sulla discarica. Adolfo Urso: "Riscontrata comunità d’intenti"

"Ast, passi in avanti per l’accordo". Il ministro vede Tesei e Bandecchi

L’accordo di programma può sbloccare investimenti per un miliardo su Ast

Al termine dell’incontro su Ast al Ministero delle Imprese, il ministro Adolfo Urso ha ricevuto la governatrice Donatella Tesei, il sindaco Stefano Bandecchi e Mario Caldonazzo, ceo di FinArvedi che sovrintende ad Ast. "A loro ho voluto esprimere la mia soddisfazione per gli importanti passi avanti fatti verso il raggiungimento di un’intesa sull’accordo di programma", così il ministro in un post su ‘X’. "Ho riscontrato - continua – una comunità di intenti e collaborazione tra le parti. Bisogna accelerare i tempi per il rilancio di questo polo industriale fondamentale per il sistema produttivo italiano e la firma dell’accordo di programma rappresenta una tappa fondamentale per concretizzare il piano industriale di Ast. Andiamo avanti verso il rilancio della siderurgia di Terni e di quella nazionale". Il tavolo tecnico sull’Acciaieria è stato coordinato dal capo Dipartimento del Ministero, Amedeo Teti, alla presenza dei rappresentanti istituzionali. Sono stati affrontati alcuni "temi fondamentali", riferisce la Regione, tra cui quello della discarica su cui si interverrà tramite Landfill Mining "con le migliori tecnologie disponibili, garantite dall’azienda, sia in termini di copertura che di impermeabilizzazione, e su cui vi è stata una generale convergenza di vedute". Trattati inoltre i temi energia e infrastrutture, "dove si è registrato l’impegno del Governo di attivarsi a latere dell’accordo di programma". Tesei, nel suo intervento, ha ricordato "l’importanza ricoperta, anche a livello nazionale, dall’Ast e i fondamentali risvolti che l’accordo può avere sul territorio in termini di ritorno socio-economici, crescita occupazionale e di questione ambientale". La presidente, in considerazione della sostanziale convergenza sulle varie tematiche, ha sollecitato "tempi brevissimi" per arrivare alla firma dell’accordo, "richiesta che ha trovato l’accoglimento da parte degli esponenti del Governo". Così il sindaco Bandecchi in un video su Instagram: "Una bella riunione, la discarica si farà come il Comune chiede, quindi con dei sistemi di sicurezza che non sono stati mai applicati a Terni e finalmente non andremo ad inquinare le falde acquifere. A progetto definito, il Comune sicuramente darà il suo permesso e avremo qualcosa fatto in maniera eccellente, argilla, teli, copertura, qualcosa che non si è mai visto. Per il resto del programma - aggiunge il sindaco – abbiamo chiesto anche alcune cose: se ci saranno firmeremo l’accordo, sennò il Comune pur essendo molto desiderato, non potrà firmarlo. Andiamo avanti piano piano".

Ste.Cin.