Altro giro, altra corsa. Sono tornati i Baracconi

Saranno a Pian di Massiano fino al 12 novembre. Un secolo di divertimento

Altro giro, altra corsa. Sono tornati i Baracconi

Altro giro, altra corsa. Sono tornati i Baracconi

"Altro giro, altra corsa", gridano gli imbonitori. E allora che il divertimento abbia inizio. Ieri sono stati inaugurati i Baracconi. Con l’avvio del Luna Park si riaccendono le luci del brivido su Pian di Massiano. Rimarranno accese fino al 12 novembre tutti i pomeriggi dei giorni feriali dalle 15 alle 24; il sabato e prefestivi dalle 10 alle una di notte, nei giorni festivi dalle 10 alle 24.

Tra la musica della banda, i colori sgargianti dei costumi delle majorettes e delle attrazioni, si sono sentire bene le parole di Vincenzo La Scala. "Voglio dire grazie a tutti i miei colleghi, che operano con passione per dare qualcosa di importante alla città, regalando un sorriso soprattutto ai bambini. Questo infatti è il senso del nostro lavoro, ossia far dimenticare alla gente per qualche ora i problemi, donando momenti di serenità e spensieratezza", ha detto durante il taglio del nastro il presidente dei giostrai. L’assessore Luca Merli ha ricordato una data: i 100 anni dei Baracconi. "Da un secolo gli operatori ci regalano questo mese di allegria, gioia e divertimento per bambini e adulti. Grazie per l’affetto che date a Perugia di cui non siete ospiti ma cittadini onorari a tutti gli effetti".

"Quella dei Baracconi – ha aggiunto Paola Fioroni, vice presidente dell’Assemblea legislativa – è una storia che racconta tanto della nostra città: ne è testimonianza il fatto che grandi e piccini aspettano con trepidazione l’arrivo del luna park, essendo ormai un elemento identitario del nostro territorio".

Silvia Angelici