Violenza sulle donne. Numeri preoccupanti

Nel corso dell’anno 2022 in 119 si sono rivolte alle varie strutture e nel 77 per cento dei casi problema ‘casalingo’.

Violenza sulle donne. Numeri preoccupanti

Violenza sulle donne. Numeri preoccupanti

Rete antiviolenza del territorio valdelsano: 119 le donne che si sono rivolte nel 2022 alle diverse articolazioni che compongono questa realtà. In maggioranza – il 56 per cento – fra i trenta e i sessanta anni, italiane per il 65 per cento. Nel 77 per cento dei casi, maltrattanti sono mariti, compagni, padri ed ex, tipici, drammatici casi di episodi che avvengono "in casa". Queste le cifre portate all’attenzione dell’opinione pubblica della Valdelsa nell’incontro (foto) di venerdì a Poggibonsi, presso la Sala Conferenza Accabì, voluto dal Centro pari opportunità Altavaldelsa "L’intento? Rendere partecipe la comunità in merito al lavoro su cui le amministrazioni sono impegnate con tutta la rete antiviolenza – ha detto la presidente del Centro, Susanna Salvadori - e poi faremo incontri in ogni comune associato perché è importante che il percorso sia condiviso e prosegua con un allargamento ad altri soggetti" .In che modo allora coinvolgere settori ancora più ampi della Valdelsa? "Rivolgiamo un invito al mondo delle associazioni sportive, culturali, sociali – risponde la presidente Salvadori per creare un tavolo comune e fare sensibilizzazione contro la violenza sulle donne". I dati sono stati illustrati da Angela Gerardi, coordinatrice del Centro pari opportunità e del tavolo Valdelsa. "Abbiamo avviato una raccolta di dati – dice Gerardi - per comprendere meglio il fenomeno e la capacità della rete di riconoscere la violenza maschile sulle donne, di lavorare in modo multidisciplinare, di accompagnare le donne fuori dalla violenza". Per il 2022 (sul 2023 i dati sono in elaborazione) si rileva che le donne residenti nel comprensorio che si sono rivolte a uno o più nodi della rete sono 85, che salgono a 119 considerando quelle provenienti da altri territori come il senese o i comuni limitrofi della provincia di Firenze. Impegnati ad accogliere le richieste di aiuto il Centro Antiviolenza Donne Insieme Valdelsa che ha seguito 64 donne, le Forze dell’Ordine che hanno trattato 46 casi e il Pronto Soccorso che ha seguito 45 donne. Il servizio sociale è maggiormente presente in una fase successiva, legata ai casi di violenza domestica in cui sono presenti dei minori. Gli episodi di violenza esaminati dalle Forze dell’Ordine sono di diverse tipologie: fisica e psicologica (48 per cento), psicologica (18 per cento), sessuale (9 per cento).

Paolo Bartalini