Ultima chiamata per il decollo di Ampugnano

Enac revoca il bando di gara per l'aeroporto di Ampugnano. Il ministero delle infrastrutture non risponde al progetto presentato da Panerai sui jet privati. Un muro di gomma si frappone alla speranza di decollo.

Ultima chiamata per il decollo dell’aeroporto di Ampugnano. Ma è inutile farsi troppe illusioni, di fronte c’è un muro di gomma come spesso accade quando si parla di aerei. Da quando il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta, ha revocato il bando di gara che assegnò per venti anni lo scalo senese a Carmelo De Rosa di Sky Services, non si è mosso più nulla da quelle parti. Se non un’assegnazione di carta a Enac Servizi, altra società che è una scatola vuota. Sarebbe meglio se il ministero delle infrastrutture, retto da Matteo Salvini, desse almeno una risposta, anche un ’no’ al progetto presentato da Panerai sui jet privati. E’ chiedere troppo?