Treni, la rabbia dei Comuni. Grazi: "Linea Siena-Chiusi, ora interventi urgenti"

Sabato sei consigli comunali si riuniscono alla Casa della cultura di Torrita "Occuperemo simbolicamente i binari, invitata anche la sindaca Fabio".

Treni, la rabbia dei Comuni. Grazi: "Linea Siena-Chiusi, ora interventi urgenti"

Treni, la rabbia dei Comuni. Grazi: "Linea Siena-Chiusi, ora interventi urgenti"

La voce di un binario che vuole fare da cassa di risonanza a tutte le stazioni dove passa quotidianamente la linea Siena-Chiusi, l’arteria vitale per il trasporto a rotaie della nostra provincia al centro di un dibattito proiettato su un futuro che deve essere migliore. Perché lo sviluppo, e se vogliamo anche il benessere, del territorio della Valdichiana passa anche da questo. Chiunque si sia trovato a fare il pendolare ha manifestato, nel tempo, vari disagi: treni che ’litigano’ con la puntualità, decoro da rivedere, idem per i mezzi che non sono sempre di ultima generazione. Ovviamente non bisogna generalizzare, i viaggi sono molti ed è sbagliato dire che va tutto male. Ma se negli anni le cronache hanno a più riprese riportato piccoli o grandi problemi significa che il servizio va migliorato.

Anche perché a farne le spese sono stati i pendolari, studenti che vanno alle Superiori o all’Università, lavoratori in direzione di Siena o magari a Chiusi dove poi ci sono i treni per raggiungere le grandi città. E sabato ci sarà una protesta, pacifica e ’istituzionale’, a Torrita di Siena dove si svolgerà l’assemblea dei consigli comunali dei Comuni di Asciano, Chiusi, Montepulciano, Rapolano Terme, Sinalunga, Torrita di Siena. Appuntamento alla Casa della cultura che ha sede davanti all’unico binario della stazione che, alle 10, sarà ’occupato’ simbolicamente dai sindaci con la fascia tricolore al petto. Il programma prevede poi, alle 11.30, "la presentazione e approvazione delle richieste al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e agli amministratori del Gruppo Fs Italiane". L’obiettivo dichiarato dell’iniziativa è quello di "chiedere al Governo, in particolare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e a Ferrovie dello Stato, di intervenire urgentemente con un progetto generale di ammodernamento e miglioramento dei servizi sulla linea ferroviaria Siena-Chiusi".

Il sindaco di Torrita di Siena, Giacomo Grazi, spiega che "l’assemblea dei consigli comunali non deve deliberare qualcosa, vogliamo però tornare a rimarcare quello che abbiamo già messo all’attenzione più volte. Non mancano infatti i problemi per chi prende il treno, i pendolari hanno i loro disagi. Occuperemo simbolicamente il binario per alcuni secondi, abbiamo invitato anche la sindaca di Siena". E non solo, perché, come spiega una nota del Comune di Torrita di Siena, "sono stati chiamati a partecipare anche i rappresentanti, consiglieri e assessori, della Regione Toscana, delle forze economiche e sociali, di Camera e Senato". Oltre, ovviamente, i pendolari della Siena-Chiusi la cui voce si sente spesso su un attivo Gruppo su Facebook. L’incontro è comunque aperto a tutta la cittadinanza.