"Svegliarsi: il modo migliore per realizzare i propri sogni"

La crisi della provincia può essere una secchiata di acqua gelida per le nostre illusioni, ma possiamo ancora sognare e sperare. Per farlo, dobbiamo solo svegliarci.

Conosco il modo migliore per realizzare i propri sogni: svegliarsi. Non lo dico io, lo diceva Paul Valéry, poeta e filosofo francese. Ed è un aforisma indiscutibile. L’eco e le reazioni al crollo della provincia nelle classifiche della qualità della vita del Sole24Ore non si sono placate, ci vorrà ancora tempo e dovranno parlare altri attori. Però un effetto potrebbe già essere stato generato: una secchiata di acqua gelida in faccia alle nostre illusioni, alle speranze di vivere ancora nel migliore dei mondi possibili, per citare un altro francese sulfureo come Voltaire. Siamo un territorio in crisi, il cielo è grigio sopra le nostre teste. Ma abbiamo ancora sogni da coltivare, illusioni da far germogliare, speranze di scacciare le nubi. Dobbiamo solo svegliarci per far sì che si avverino.