Nuovo ciak a Montepulciano. Si gira film di Netflix con l’attrice Violante Placido

Le riprese non solo nella città del Poliziano ma anche a San Quirico. Il regista statunitense Mark Waters in Valdichiana dal 2 al 7 aprile .

Nuovo ciak a Montepulciano. Si gira film di Netflix con l’attrice Violante Placido

Il regista Mark Waters girerà «La dolce villa» tra Montepulciano e San Quirico

Nonostante la stoccata che Nanni Moretti gli infligge nell’ormai memorabile sequenza de "Il sol dell’avvenire", in cui incontra tre giovani dirigenti della rete, la diffusione dei film di Netflix in 190 paesi (oggetto dell’arridente passaggio morettiano) e la recente certificazione dei dati di visualizzazione del gigante dello streaming, costituiscono uno straordinario valore per chi, in quei lungometraggi, è in qualche modo coinvolto. È comprensibile, dunque, che la conferma dell’imminente arrivo a Montepulciano (e a San Quirico d’Orcia) della lavorazione di un nuovo film targato Netflix, stia creando attesa e anche un palpabile fermento. In un clima di ormai abituale riservatezza, a squarciare il velo è l’ordinanza comunale di divieto di sosta in alcune vie, atto che cita il titolo del film ("La dolce villa") ed il nome del regista, il sessantenne statunitense Mark Waters, noto, tra l’altro, per la pellicola pluri-preamiata e campione d’incassi "Mean girl", del 2004. Bastano questi elementi per risalire, attraverso i meandri della rete, ad un cast di altissimo livello, composto da Violante Placido, che ha appena calcato le tavole del Teatro Poliziano, come protagonista di "1984", piece tratta dal visionario capolavoro di Orwell, dalla simpaticissima Nunzia Schiano, la mamma del postino Mattia in "Benvenuti al Sud", e di Jenny De Nucci, volto del reality Rai "Il collegio" che con i propri post sui profili social ha espresso la gioia per essere stata inclusa in una grande produzione internazionale. La lavorazione a Montepulciano si svolgerà tra il 2 e il 17 aprile, in base alle condizioni meteo, e si articolerà su due giorni di preparazione, due di riprese e uno di disallestimento, in luoghi presumibilmente raccolti intorno a Piazza Grande. Secondo le indiscrezioni, a girare potrebbero essere alcuni tra gli interpreti principali, impegnati in una ricerca di antichi documenti d’archivio. La vicenda assume anche caratteri di attualità visto che vede coinvolti un padre che, dagli USA, cerca di dissuadere la figlia dal cambiamento che ha impresso alla propria vita acquistando, in Toscana, nell’ambito di una campagna contro lo spopolamento dei piccoli centri, la "villa" citata nel titolo per appena 1 Euro. L’arrivo in Italia del genitore e la successiva presa di coscienza dell’ambiente scelto dalla figlia costituiscono la svolta della trama. Per Montepulciano che, pur mantenendo un livello costante ed elevato delle produzioni televisive, cinematografiche e pubblicitarie ospitate negli ultimi anni, ha sofferto, al pari di altre location, la crisi dovuta alla pandemia, si tratta di un’occasione che rievoca i fasti della serie dedicata ai Medici (2016), con Dustin Hoffman, ma che richiama anche la recente presenza dell’olandese Paul Verhoeven, star hollywoodiana (Basic Instinct), che nel 2018 scelse la città per alcune impegnative sequenze del "Benedetta", uscito poi in Italia nel 2023.

Diego Mancuso