Monticiano, giusto un ritocco alla pista. Domani finalmente cavalli al canape

Voglia matta di sfide tanto che a Fucecchio le iscrizioni chiudono prima per il gran numero di segnati: 70

Monticiano, giusto un ritocco alla pista. Domani finalmente cavalli al canape

Finalmente il debutto dei cavalli a Monticiano dopo i rinvii dovuti al maltempo S’inizia con il tour de force

di Laura Valdesi

SIENA

Il maltempo non è stato clemente con i cavalli iscritti all’Albo. Un rinvio dietro l’altro degli appuntamenti per pioggia. Ma ormai il peggio sembra passato perché, già da questo fine settimana, le previsioni meteo parlano di temperature estive, che sfioreranno addirittura i 30 gradi. La tregua concessa dal maltempo consente di sistemare un po’ la pista di Monticiano che ospiterà domani le corse saltate martedì. S’inizia alle ore 15 per finire verso le 17.15. Non ci sarà ancora il mossiere Bartolo Ambrosione – in fondo si tratta del debutto dei mezzosangue, c’è tempo per vederli in azione – che comunque non mancherà di pranzare con i capitani dopo aver assistito alle batterie. Tanti i malumori di fantini e proprietari, inutile nasconderlo, per lo slittamento ripetuto di Mociano e Monticiano con l’invocazione di una pista per tutte le stagioni perché, come sostengono molti, non è il massimo preparare i mezzosangue per l’appuntamento e poi riportarli nel box. Non è tuttavia una richiesta unanime quella che arriva dagli addetti ai lavori perché c’è chi preferisce i rinvii ma sfruttare le pendenze di Mociano per veder galoppare i cavalli invece di spingerli in un tracciato che non ha nulla a che fare con Piazza del Campo.

C’è una voglia matta di sfide e di ’battaglia’, basta pensare che a Fucecchio, dove si corre domenica 7 aprile, si è raggiunto in larghissimo anticipo il numero massimo dei mezzosangue segnati. Che saranno settanta, infatti, nella ’Buca’ a partire dalle ore 10 per l’intera giornata. Una full immersion che vedrà capitani e staff palio senesi a Fucecchio anche perché non verrà trasmessa la diretta facebook com’era accaduto lo scorso anno di ogni batteria. I mesi di aprile e maggio, non solo per gli appuntamenti del Protocollo equino ma anche per i tanti paliotti, saranno un tour de force che porterà dritti fino a giugno.

Intanto le Contrade si preparano alle feste titolari, come sempre inizia il Valdimontone che quest’anno gira domenica 28 aprile. Chiuderà l’Aquila l’8 settembre.