Montepulciano, ok al bilancio. Angiolini: "Uniamo solidarietà, sviluppo, cura del territorio"

Via libera al triennale, l’elenco dei lavori. Imposta di soggiorno, introiti aumentati del 10 per cento

Montepulciano, ok al bilancio. Angiolini: "Uniamo solidarietà, sviluppo, cura del territorio"
Montepulciano, ok al bilancio. Angiolini: "Uniamo solidarietà, sviluppo, cura del territorio"

Il Consiglio comunale di Montepulciano ha approvato a maggioranza (voto favorevole, Centrosinistra per Montepulciano; voto contrario, Centrodestra per Montepulciano e Movimento 5 Stelle) il bilancio di previsione 2024-2026. Tra le novità dichiarate, l’aumento delle risorse destinate alle politiche sociali (oltre due milioni di euro) mentre vengono confermate le quote di compartecipazione per i servizi a domanda individuale e le fasce e tariffe dei servizi scolastici. Il Comune specifica che non ci saranno aumenti di imposte e tributi locali. Confermate aliquote, esenzioni e/o detrazioni dell’addizionale Irpef, di Imu, Tari e dell’Imposta di soggiorno anche per il 2024. Il sindaco Michele Angiolini si è dichiarato "molto soddisfatto dell’impostazione di un bilancio che tiene assieme solidarietà, sviluppo e cura del territorio".

L’imposta di soggiorno incassata nel 2023, alla data di approvazione del bilancio, è di 338.419 euro contro i 295.224,93 del 2022. Nel corso del 2023 è stato dedicato oltre 1,1 milioni di euro per la realizzazione di eventi culturali e per la valorizzazione del ’brand Montepulciano’, cifra che vuole essere confermata. Capitolo opere pubbliche. Il programma triennale prevede investimenti per 29 milioni di euro. Tra gli interventi attesi nel 2024, i lavori di ripristino delle mura castellane lungo via di Collazzi; la realizzazione di uno spazio ricreativo a Sant’Albino, gli interventi sul fosso Rovisci, a Montepulciano Stazione per la regimazione delle acque meteoriche superficiali e la mitigazione del rischio idraulico. La manutenzione delle strade comunali prevede uno stanziamento di 300mila euro per ogni anno.

Tra le opere previste anche la realizzazione della viabilità alternativa di Acquaviva, da via dei Fratelli Braschi a via della Stradella. Il Comune di Montepulciano si è aggiudicato sin qui, si legge sempre nella nota, rispetto ai finanziamenti Pnrr nei settori opere pubbliche, riqualificazione energetica, oltre 1,6 milioni di euro per molteplici interventi, alcuni già realizzati mentre altri partiranno in seguito: fosso Rovisci (700mila euro); riqualificazione energetica del Teatro Poliziano (250mila euro); riqualificazione energetica del Teatro Concordi ad Acquaviva (228mila euro); efficientamento energetico del Centro civico di Sant’Albino (90mila euro); efficientamento energetico del Museo Civico (180mila euro); efficientamento energetico ex palazzo di Giustizia in via di Voltaia nel Corso (90mila euro); realizzazione di impianto fotovoltaico piscina comunale a Montepulciano Stazione (90mila euro). A questi si sommano ulteriori 423.979 euro per progetti di innovazione e digitalizzazione della macchina comunale.