Ingratitudine, la danza ai Rinnovati. Spettacolo dedicato ad Assange

Week end a teatro anche a Montepulciano, con ’Ottantanove’ e a Montalcino, con ’Diario di un impermeabile’

Ingratitudine, la danza ai Rinnovati. Spettacolo dedicato ad Assange
Ingratitudine, la danza ai Rinnovati. Spettacolo dedicato ad Assange

Si apre domani un altro grande fine settimana di teatro in città e in provincia. Ai Rinnovati, per la stagione ‘Metaversi’ va in scena, domani e sabato alle 21 e domenica alle 17, ‘Ingratitudine (vizio delle anime anguste)’, lo spettacolo di danza della Compagnia Motus. È dedicato a Julian Assange, che gli autori descrivono come "giornalista dedito con enorme passione al suo mestiere, che ha agito con l’unico obiettivo di consentire a tutti di conoscere la verità". Le coreografie, su musiche di autori vari, sono realizzate da Simona Cieri che cura la regia con la sorella Rosanna Cieri, e sono interpretate da Martina Agricoli, Alberto Bargnesi, Paloma Biagioli, Ilaria Fratantuono, Roberta Morello e Mattia Solano.

Al Poliziano di Montepulciano, sempre domani alle 21.15, va in scena invece ‘Ottantanove’, lo spettacolo firmato dalla coppia di culto formata da Elvira Frosini e Daniele Timpano che si è aggiudicato ben due premi Ubu: miglior drammaturgia e miglior attore a Marco Cavalcoli. Il sipario in questo caso si apre sul 1789, quando la Rivoluzione Francese cambia tutta l’Europa fondando il mondo in cui viviamo. La pièce si interroga, attraverso una scrittura affilata e spietatamente ironica, su cosa in effetti sia rimasto oggi di quel cambiamento radicale.

Sabato alle 21.15 al Teatro degli Astrusi di Montalcino va invece in scena Paolo Migone, comico livornese, con il suo ‘Diario di un impermeabile’, in un cui un impermeabile custodisce tra tasche, taschine, cerniere e anfratti vari la memoria del suo precedente proprietario. Per i più piccoli, infine, gli appuntamenti sono due.

Domenica alle 17 al Teatro degli Astrusi di Montalcino va infatti in scena ‘Belle bolle’ di e con Enrico Moro, per la regia di Salvador Puche, uno spettacolo elegante e metaforico in cui protagoniste sono le bolle di sapone, che hanno la stessa consistenza dei sogni e non vanno quindi scoppiate, ma ammirate, coccolate e fatte volare.

Sempre domenica a Monteroni, invece, alle 16.30 il nuovo appuntamento al Supercinema di ‘TeatrInScatola’, la rassegna curata da Straligut Teatro, è con ‘Il soldatino di stagno’ di Nata e Stivalaccio Teatro, nato da un originale adattamento de ‘Lo Schiaccianoci’ di Ciajkovskij e ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen.

Riccardo Bruni