I trattori in strada in Valdichiana. Fuori dall’A1, ma il traffico va in tilt

’Riscatto agricolo’ convoglia numerosi mezzi nell’area di Bettolle. Il presidio delle forze dell’ordine

I trattori in strada in Valdichiana. Fuori dall’A1, ma il traffico va in tilt
I trattori in strada in Valdichiana. Fuori dall’A1, ma il traffico va in tilt

"I grilli per voi, il made in Italy per noi", "incolti sarete voi, non la mia terra", e ancora, "il cibo non cresce in frigo ma dalle mani di un agricoltore". Sono solo alcuni dei cartelloni affissi sui trattori in movimento che ieri mattina sono partiti in carosello in direzione dell’A1: ognuno con la bandiera tricolore che sventolava al vento. Sì perché è arrivata anche in Valdichiana la protesta degli agricoltori: centinaia i mezzi agricoli che ieri mattina si sono ritrovati a Bettolle per la manifestazione organizzata da Riscatto Agricolo, il movimento che in questi giorni sta portando sulle strade dello stivale la rabbia del mondo agricolo.

L’obiettivo è rallentare il traffico sulle arterie del paese per far sentire la propria voce e portarla nella Capitale, a Roma dove gli organizzatori puntano ad arrivare entro martedì della settimana prossima per ri-discutere con il governo alcuni punti delle politiche agrigole. Tra questi c’è il no al cibo sintetico, l’abolizione immediata degli incentivi per non coltivare i terreni, il contenimento della fauna selvatica ma soprattutto la riprogrammazione del Green deal, bollata da Riscatto Agricolo come frutto di un estremismo ambientalista che metterebbe in crisi la produzione agricola e i consumatori.

La carovana dei trattori si è riunita in mattinata, verso le 9: la ’base’ dei manifestanti è stata individuata in un terreno agricolo pochi metri dopo la rotonda in località Farniole (per capirsi, quella che porta al Valdichiana Village). Da qui sono partiti a turni colonne di trattori con i manifestanti a bordo dritti verso il casello Valdichiana dell’Autosole.

La protesta non è entrata in autostrada, intanto presidiata da un ampio dispiegamento di forze dell’ordine. Presenti sia i carabinieri che la polizia municipale che la polizia di Stato. Non ci sono stati particolari problemi di ordine pubblico.

La carovana a passo di lumaca si è sviluppata lungo le rotatorie a cavallo tra la provincia di Arezzo e quella di Siena: prima lungo la rotonda che porta al raccordo autostradale e poi quella che immette lungo l’Autosole. Come accennato la manifestazione non ha puntato l’A1 ma il traffico è stato congestionato dalla colonna di trattori tant’è che, prima di pranzo, l’uscita Valdichiana per qualche minuto è rimasta paralizzata con i mezzi che viaggiavano lungo l’autosole che non sono riusciti ad uscire dal casello.

Il presidio e i caroselli, avvertono i manifestanti, dureranno fino a sabato.