Giani sul Biotecnopolo: "Grande occasione persa"

Anna Ferretti al sindaco Fabio: "Ha un suo pensiero o legge risposte di altri?"

Giani sul Biotecnopolo: "Grande occasione persa"

Anna Ferretti in consiglio comunale

Dal presidente della Regione Giani alla ex candidata sindaco Anna Ferretti, da Per Siena ad Azione che lancia una petizione: il Biotecnopolo è tema centrale del dibattito politico, dopo la notizia del taglio dei 135 milioni di euro dalle previsioni di investimento. Se la maggioranza fa quadrato, dall’opposizione a tutti i livelli si contesta l’operazione. "Mi è dispiaciuto moltissimo – ha detto il governatore Giani –, non sviluppare alcuna iniziativa in un anno e mezzo, davvero piange il cuore, spero che ci sia un ripensamento da parte del Governo". Ma poi c’è anche un riferimento a quanto sostenuto dall’assessore alla sanità Simone Bezzini e cioè che i ritardi del centrodestra sarebbero legati a legami con la galassia no vax: "Ho la sensazione _ ha aggiunto Giani _ che Bezzini abbia individuato quello che può essere una motivazione e che possa esserci questo recondito pensiero, altrimenti non si spiega questa diffidenza nel creare un centro pandemico nazionale".

A livello locale, la consigliera di Progetto Siena Anna Ferretti attacca il sindaco Fabio: "Ha un pensiero proprio sul Biotecnopolo e sul centro antipandemico, o si limita a leggere in consiglio comunale le risposte arroganti e sprezzanti alle interrogazioni che le facciamo, probabilmente scritte da chi è parte preponderante del ‘governo amico’? Chi ha tenuti fermi e inutilizzati i soldi? Chi sta discutendo all’infinito su uno statuto che, anche se è migliorabile come tutte le cose, poteva consentire la partenza di un progetto di futuro per Siena?".

Anche l’associazione Per Siena attacca sul taglio dei fondi: "Se fosse vero risponderebbe a verità che a Siena i partiti di maggioranza non sanno e contano molto poco sulle decisioni che vengono prese a Roma. Non c’è dubbio che i dubbi diventano forti sulle reali volontà del Governo". Ma secondo Per Siena, anche "l’opposizione non si fa sentire. Sul Biotecnopolo si preferisce l’inazione in modo da dare totalmente la colpa all’avversario politico per i soliti fini elettorali?". Intanto Azione ha lanciato una petizione, cui si può partecipare anche inquadrando il codice Qr sui numerosi manifesti affissi nelle strade, con lo sloga "Sì al Biotecnopolo, tu da che parti stai". "Crediamo sia fondamentale dar voce ai cittadini che sono stanchi delle dispute partitico/ideologiche, volte solo a distruggere l’operato dell’amministrazione precedente – afferma Antonio Zambito Marsala, membro della segreteria regionale di Azione –. Invitiamo i cittadini a far sentire la propria voce e rivendicare con orgoglio l’adesione al progetto".