Elezioni: no di Ceccherini: "Non mi candido a sindaco e non creerò liste civiche"

Primo cittadino dal 1990 al 1999 e poi presidente della Provincia spiega: "Mi sono messo a disposizione per rinnovare la classe dirigente locale".

Elezioni: no di Ceccherini: "Non mi candido a sindaco e non creerò liste civiche"

Fabio Ceccherini, classe 1958, ha ricoperto il ruolo di primo cittadino di Poggibonsi dal 1990 al 1999

"Non mi candido a sindaco di Poggibonsi e non darò vita a liste civiche. Mi sono messo a disposizione per offrire un contributo a rinnovare la classe dirigente locale. Credo che sia questo un compito importante. Non certo mio personale, bensì della mia generazione politica". Fabio Ceccherini, classe 1958, ha ricoperto il ruolo di primo cittadino di Poggibonsi dal 1990 al 1999 per poi diventare presidente della Provincia di Siena, anche in quel caso per due mandati consecutivi. Nella corsa per le elezioni comunali della prossima primavera è emerso pure il suo nome per Poggibonsi... "Sono al corrente di voci in proposito, ma non hanno alcun fondamento - osserva Ceccherini - ed escludo anche ogni tipo di impegno per la creazione di liste civiche in ambito locale. Ora il mio unico intento è dare una mano alla realtà di Poggibonsi nell’ottica di un ringiovanimento della politica. Ho ripreso la tessera del Partito democratico, appena un paio di anni fa, anche con questo obiettivo. Da quattordici anni non rivesto ruoli in politica o nelle istituzioni e non sento la ‘dipendenza da incarico’, come a volte si dice". Riguardo al quadro politico di Poggibonsi? Cosa può affermare? "Prima di un nome o di un volto per il ruolo di candidato sindaco, ritengo che siano necessari i programmi. Sapere cosa si vuol realizzare a favore della città e, più in generale, del territorio". C’è ancora tempo per questo tipo di comunicazione da parte del Pd, in previsione delle elezioni amministrative? "A mio giudizio sì, anche se si sta un po’ assottigliando. Penso comunque che esistano tuttora dei margini per un cambio di metodo nelle scelte da compiere per le candidature, all’interno di un percorso partecipativo da allargare a mio parere al centrosinistra nell’insieme. E’ questo del resto anche lo spirito con cui, insieme a Pietro Del Zanna, ho lanciato tempo fa la proposta alla segreteria del Pd per una maggiore apertura ad opera del partito stesso nei riguardi dei suoi elettori. Mettendo anche in evidenza, come abbiamo fatto non a caso - conclude Ceccherini - l’idea di ricucire un rapporto con l’elettorato di Poggibonsi".