Da oggi torna ’Parole in cammino’. Quattro giorni di incontri ed eventi

Si apre a Siena la settima edizione di 'Parole in cammino', festival dedicato alla valorizzazione della lingua italiana e all'integrazione. Ospiti, premi e progetti in un programma di quattro giorni.

Da oggi torna ’Parole in cammino’. Quattro giorni di incontri ed eventi

Ritorna il Festival dell’italiano

Si apre oggi nell’aula magna dell’Università per Stranieri la settima edizione di ‘Parole in cammino: Festival dell’italiano e delle lingue d’Italia’. Tanti argomenti, ospiti, premi e progetti in un programma di quattro giorni, all’insegna della valorizzazione della lingua italiana a livello europeo e di un processo di integrazione capace di partire proprio dal linguaggio. Tra gli aspetti più rilevanti messi in evidenza dal direttore artistico del festival, Massimo Arcangeli, un progetto che partirà proprio oggi e proseguirà per un anno.

"È rivolto agli studenti – spiega Arcangeli – ai quali chiederemo di lavorare alla stesura di una nuova costituzione della scuola italiana. Abbiamo lanciato l’iniziativa al Liceo Giulio Cesare di Roma, ma è a Siena che partirà concretamente. Gli studenti scriveranno, articolo per articolo, la loro visione del mondo della scuola". Dopo i saluti istituzionali, primo evento alle 11 e si intitola ‘Apprendimento e insegnamento dell’italiano a migranti: teorie, esperienze e buone pratiche’, con Cinzia Anselmi, Carla Bagna, Antonella Benucci, Sabrina Machetti, Elena Ristori e Raymond Siebetcheu. Alle 12.30 Mauro Moretti e Virginia Minnucci terranno l’incontro ‘Accogliere, integrare, respingere. Italia e Unione Europea di fronte al fenomeno’. Alle 15 Giovanna Dimitri e Roberta Rachini con ‘L’empowerment femminile, l’intelligenza artificiale e il ruolo dei giovani’. Alle 16 Cecilia Valenti e Orlando Paris su ‘Nuovi razzismi. L’odio nei media tradizionali e nei social media’. Alle 17 Viviana Castelli per ‘Inclusione e plusdotazione’. Alle 18 concerto del gruppo L’Orage, fondato dal cantautore Alberto Visconti e dai fratelli Rémy e Vincent Boniface.

Domani alle 9 incontro all’istituto Sallustio Bandini e alle 11 al Monna Agnese. Nel pomeriggio, il festival si sposterà nella sala Italo Calvino del Santa Maria dalle 15. Alle 15.30 Michele Cortelazzo su ‘L’italiano di Giorgia Meloni e di Elly Schlein’. Alle 16.15 Stefano Moriggi e Mario Pireddu su ‘I fantasmi dell’intelligenza. Vivere e pensare con le reti generative’. Alle 17.15 sarà consegnato alla giornalista Annalisa Cuzzocrea il Premio Visioni. Alle 17.45 premiazioni del progetto ‘La scuola che vorrei’. Alle 18.30 nella Contrada della Chiocciola il Premio Visioni al giornalista Marino Bartoletti. Venerdì il festival si sposterà al rettorato per la terza giornata alle 9.30, poi un incontro alle 11 al Piccolomini e, nel pomeriggio, alla Biblioteca degli Intronati. Ancora ospiti l’ultimo giorno, sabato, e al Santa Maria della Scala il Premio Visioni a Maria Rita Parsi.