Arte a Montepulciano. Prorogate le mostre

’Da Palizzi a Severini’ e Carin Grudda in tutto il centro fino all’autunno. Il sindaco: "Offerta culturale ricca".

Arte a Montepulciano. Prorogate le mostre

Arte a Montepulciano. Prorogate le mostre

Un’estate all’insegna della cultura diffusa, quella che si respirerà a Montepulciano nel corso del 2024. Non solo i grandi eventi musicali e culturali previsti come da cartellone, come Cantiere, Bruscello, Bravìo delle Botti, Live Rock, ecc., ma anche arte pittorica e scultura. La giunta ha deciso di prorogare sia la mostra diffusa di grandi e immaginifiche sculture di bronzo Carin Grudda fino al 31 ottobre, compreso l’allestimento delle opere pittoriche in Fortezza che rimarranno esposte fino al 30 luglio, sia la mostra ’Da Palizzi a Severini. Pittori italiani tra Ottocento e Novecento nella raccolta Bologna Buonsignori’ al Museo Civico Pinacoteca Crociani, fino al prossimo 30 settembre.

"In virtù del successo fin qui raggiunto e della possibilità di arricchire l’offerta culturale della destinazione Montepulciano – sottolinea il sindaco Michele Angiolini – abbiamo deciso di prorogare queste due mostre che fin qui hanno già riscosso successo di critica e che siamo sicuri potranno rappresentare un ulteriore valore aggiunto nel periodo di maggior afflusso nella nostra città".

La mostra diffusa ’Carin Grudda. Il corpo, l’immagine, il segno’, promossa dal Comune di Montepulciano e dalla Fondazione d’Arte Vittorio Caporrella, prevede la collocazione delle opere dell’artista tedesca in piazze e luoghi simboli del centro storico rinascimentale di Montepulciano. L’esposizione ’Da Palizzi a Severini. Pittori italiani tra Ottocento e Novecento nella raccolta Bologna Buonsignori’ raccoglie le opere di artisti che, pur attraversando fasi e stili diversi, rappresentano un patrimonio significativo della pittura italiana a cavallo tra ‘800 e ‘900 e che, in molte delle opere esposte, raccontano il territorio.