A Sinalunga è il momento di ridere. Stand-up comedy in scena al Pinsuti

Domani nella Sala Agnolucci inizia la rassegna di spettacoli con ’Terapia d’urto’ di Chiara Becchimanzi

A Sinalunga è il momento di ridere. Stand-up comedy in scena al Pinsuti
A Sinalunga è il momento di ridere. Stand-up comedy in scena al Pinsuti

Per la stagione teatrale del Ciro Pinsuti di Sinalunga è il momento di ridere: domani alle 21.30 nella Sala Agnolucci debutta la nuova rassegna di stand-up comedy con Chiara Becchimanzi. "Appuntamenti con l’umorismo e la satira – anticipano i curatori del cartellone – in una rassegna in cui gli artisti si esibiranno trattando i temi politici, sociali, economici attraverso il proprio sguardo critico ed esilarante".

Ad aprire le danze sarà Chiara Becchimanzi, autrice e regista, ma anche romanziera e progettista culturale, con ‘Terapia d’Urto’, un flusso di coscienza inarrestabile ed esilarante che esplora il quotidiano tra idiosincrasie e stereotipi. Gli spettacoli si svolgeranno in Sala Agnolucci dove sarà ricreato una sorta di club con divanetti, tavolini e luci soffuse, come vuole la tradizione di questa forma di spettacolo in cui un comico si esibisce ‘in piedi’, rivolgendosi di solito direttamente al pubblico, senza ‘quarta parete’.

Il calendario della stagione teatrale del Pinsuti prosegue poi sabato con la prosa. Alle 21.15 andrà in scena ‘The King’ di e con Massimiliano Loizzi, per una produzione Teatro della Cooperativa in collaborazione con Mercanti di Storie, che partendo dal testo del ‘Riccardo III’ di William Shakespeare traccia un parallelismo con il contesto odierno. "Riccardo III è un personaggio più che mai attuale – affermano i curatori della rassegna – attore, stratega, affabulatore, genio della menzogna venduta come verità, manipolatore. Nella sua ultima notte da re rivive tutta la sua vita e si racconta preparandosi a parlare alle truppe per vincere l’ultima, decisiva battaglia".

Domenica, infine, alle 17 torna anche la stagione per ragazzi, con la compagnia ATO Teatri di Pistoia Centro Produzione Teatrale che porta in scena lo spettacolo ‘Shakespeare da tavolo’ di e con Massimiliano Barbini. Anche in questo caso si riparte quindi da Shakespeare per arrivare ai nostri giorni, in un viaggio che si muove tutto sul palcoscenico. "In una ribalta frequentata da oggetti di uso quotidiano sostenuti dalla forza dell’immaginazione – anticipano dal Pinsuti – si alterneranno i racconti di alcune opere di Shakespeare, comprese quelle messe in scena meno frequentemente, aneddoti sulla sua vita e musiche che vanno dal periodo elisabettiano ai nostri giorni".

Riccardo Bruni