Sospettato dell’omicidio della moglie: in carcere

Marco Satori era a Prato. Arrestato per ricettazione

Sospettato dell’omicidio  della moglie: in carcere

Sospettato dell’omicidio della moglie: in carcere

E’ in carcere da domenica pomeriggio Marco Satori, 43 anni, indagato per l’omicidio della moglie Giusy Levacovich, 38 anni e madre dei loro quattro figli, da 22 anni a 10 mesi, avvenuto a Buggiano. Lo hanno arrestato a Prato i carabinieri della Stazione dell’Ardenza, a Livorno, su ordine della Procura della Repubblica di Livorno. Su Satori, difeso dagli avvocati Stefano Camerini e Michele Nigro di Prato, gravava un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito per fatti che si sarebbero verificati nel livornese fra il marzo 2023 e aprile 2024. I carabinieri lo hanno arrestato mentre dormiva a casa del padre che vive a Prato. In base alle indagini svolte dai carabinieri l’indagato, il 3 aprile 2023, avrebbe effettuato cinque prelievi e sette pagamenti con le carte di credito di una donna a cui era stata rubata la borsa di un parcheggio di un centro commerciale di Livorno Sud. Stesso copione il 24 ottobre del 2023, con tre prelievi da una carta rubata a una donna nel parcheggio dello stesso centro commerciale, e così ancora il 23 dicembre del 2023 e il 5 marzo del 2024.