Manca l’esatta percezione del disastro

Siamo preoccupati perché abbiamo la sensazione che a livello nazionale non ci sia l’esatta percezione dei gravi danni subiti dalle nostre imprese. Sono parole del sindaco di Montemurlo Simone Calamai e descrivono perfettamente il clima che si respira nelle aziende e tra le famiglie alluvionate, a 24 ore da altre scadenze fiscali che con ogni probabilità gli imprenditori colpiti dal disastro saranno chiamati lo stesso a rispettare, dopo averlo fatto già il 16 novembre scorso. Difficile dare torto a Calamai tra il rimpallo di responsabilità governo-Regione e il silenzio sui prestiti a fondo perduto promessi da Tajani. Confindustria ha denunciato l’assenza perfino dei moduli di richiesta. Prato sembra sola. Roma smentisca.