Spacca portiera del pullman. Corsa interrotta

Un passeggero ha distrutto a calci la porta posteriore di un pullman di linea a Pontedera. L'autista ha fermato il bus per mettere in sicurezza gli altri passeggeri e avvertire la polizia. Il responsabile, un giovane di origine senegalese, è fuggito. L'azienda di trasporto sta valutando la possibilità di sporgere denuncia.

Spacca portiera del pullman. Corsa interrotta

Spacca portiera del pullman. Corsa interrotta

PONTEDERA

All’improvviso ha iniziato a spaccare la porta posteriore di un pullman di linea. Poi è sceso ed è scappato prima dell’arrivo della polizia. Eè successo ieri mattina alle 7,40, nella zona della Borra tra Ponsacco e Pontedera. A darne notizia è l’azienda Autolinee Toscane che gestisce il servizio di trasporto pubblico in tutta la Regione. "Un passeggero ha distrutto a calci la porta posteriore di un bus della linea 400 della corsa delle 6,29 che da Casciana Alta porta a Pontedera Stadio che stava svolgendo il servizio di trasporto pubblico e che a bordo, considerato l’orario, aveva parecchi studenti diretti alle scuole superiori di Pontedera", spiega Autolinee Toscane in una nota.

L’autista, appena si è reso conto di cosa stava succedendo, ha fermato il bus per mettere in sicurezza gli altri passeggeri e avvertire le forze dell’ordine. Sul posto è arrivata una pattuglia della polizia del commissariato di Pontedera. Nel frattempo, lerò, la persona che aveva rotto la

portiera sì era già dato alla fuga prima dell’arrivo degli agenti. Si tratterebbe di un giovane di origine senegalese salito sul bus a Perignano.

"La corsa del trasporto pubblico locale è stata interrotta e il bus trasportato alle nostre officine-carrozzeria – ancora Autolinee Toscane nella nota – per le necessarie riparazioni. Il trasporto degli utenti, in special modo degli studenti diretti a scuola, è stato possibile solo grazie alla predisposizione di altri mezzi del che transitavano nelle vicinanze. Stiamo effettuando tutti gli accertamenti e le valutazioni con i nostri legali al fine di valutare la possibilità di sporgere denuncia sia per danneggiamenti che per interruzione di pubblico servizio".