"Non una di meno" contro ogni violenza. Proiezione di un documentario e poi il dibattito

Stasera al Circolo Arci di Bottegone si terrà un evento organizzato da "Non Una Di Meno Pistoia" sulla difesa del diritto alla scelta. Sarà proiettato un documentario seguito da un dibattito con diverse associazioni. Il movimento si batte contro la violenza di genere e promuove l'intersezionalità.

Appuntamento stasera al Circolo Arci di Bottegone organizzato da “Non Una Di Meno Pistoia“ con una proiezione e un dibattito, inizio alle ore 21. "Il tema della serata – spiegano i promotori – sarà la difesa del diritto alla scelta. Verrà proiettato il documentario realizzato da Al Jazeera su un caso che apre a una riflessione più ampia per parlare di diritti, di corpi, di obiezione di coscienza e violenza di genere. Successivamente si aprirà un dibattito al quale parteciperanno le associazioni Obiezione Respinta, Libera di Abortire e Gioia libera tutte. Non Una Di Meno – spiegano ancora – è un movimento internazionale che si dichiara indipendente da qualsiasi partito. Dal 2016 si batte contro la violenza di genere e tutte le facce che il patriarcato assume nella società. È un movimento transfemminista intersezionale, ha cioè una prospettiva politica che abbraccia le lotte contro tutte le oppressioni, senza imporre una gerarchia. Citando Angela Davis – si legge ancora nella presentazione –, nota attivista afroamericana, l’intersezionalità è “molto di più che non la sola uguaglianza di genere. Deve implicare una coscienza riguardo al capitalismo, al razzismo, al colonialismo e all’abilità“. Da quasi cinque mesi è nato un nodo anche a Pistoia e le assemblee sono partecipate. "Oltre a quelle pubbliche periodiche – fanno sapere da Non Una Di Meno –, sono state lanciate e presto nasceranno attività attraverso le quali le persone possono conoscersi, fare rete e creare una sensibilità comune come un laboratorio di letture di scritti sul femminismo, un laboratorio teatrale femminista, un gruppo di mutuo aiuto e autocoscienza".