Duecento voucher per nuovi elettrodomestici

La Fondazione Caript ha donato 50 mila euro alla Croce Rossa per aiutare le famiglie colpite dall'alluvione di Quarrata e Montale. 200 voucher da 100 euro per l'acquisto di elettrodomestici e biancheria saranno assegnati dai servizi sociali dei due Comuni.

Duecento voucher per nuovi elettrodomestici
Duecento voucher per nuovi elettrodomestici

È con un progetto a sostegno delle famiglie colpite dall’alluvione che la Croce Rossa – comitato Piana Pistoiese, grazie al contributo economico straordinario di 50 mila euro che la Fondazione Caript le ha consegnato, ha deciso di aiutare chi si ritrova in difficoltà dopo l’evento disastroso del 2 novembre. "Sono Quarrata e Montale i due Comuni colpiti più pesantemente – ha spiegato Claudio Cibella presidente della Croce Rossa della piana – per questo abbiamo deciso di sottoscrivere un accordo presso Unieuro, con l’erogazione di duecento voucher per l’acquisto di elettrodomestici, biancheria o di altri oggetti". I voucher, sotto forma di carte prepagate, hanno valore ciascuno di 100 euro e saranno gli assessorati ai servizi sociali dei due Comuni ad assegnarli alle famiglie più bisognose.

"La Fondazione ha cominciato subito, non appena è avvenuta l’alluvione, a cercare il modo di essere vicini alle famiglie – ha osservato la consigliera della Fondazione Caript, Paola Bellandi al momento della consegna dei voucher alla Cri presso la sede di Quarrata – è importante un sostegno che permetta prima possibile di tornare alla normalità e il ripristino per le imprese. Ulteriori 600mila euro saranno poi stanziati per per dare il nostro supporto alla comunità". Della restante parte di questo contributo straordinario dovrà essere deciso "se utilizzarla per far fronte ad altri fabbisogni della popolazione – ha detto ancora Cibella – o per le aziende del territorio, o magari per acquistare attrezzature per il nostro Comitato, visto che quelle in dotazione non sono state sufficienti o si sono deteriorate con l’uso prolungato".

Già un’altra parte dei fondi della Fondazione era stata spesa per comprare lavatrici e asciugatrici – in aggiunta a quelle donate da Salvadori – che la Croce rossa ha messo a disposizione come servizio lavanderia alle famiglie dalle abitazioni sommerse dal fango. "Ringraziamo la Fondazione per questo contributo straordinario e per la sensibilità nei confronti del territorio che ci permette di aiutare i cittadini quarratini e montalesi", ha concluso Cibella.

"Da parte nostra un grazie va alla Croce Rossa e uno alla Fondazione Caript che ci ha espresso vicinanza in questo momento in cui la città è stata falcidiata – hanno detto il sindaco di Quarrata Gabriele Romiti e l’assessore ai servizi sociali Maria Vittoria Michelacci – è commovente in giornate difficili come quelle che i nostri cittadini stanno affrontando vedere che le associazioni si adoperano e si alleano tra loro per aiutarci".

Daniela Gori