Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 mag 2022

Cutigliano: accoltella la fidanzata. Arrestato per tentato omicidio

Il 42enne, fiorentino,  ha colpito la donna all'addome. Da capire le circostanze. Avrebbe trovato in casa un altro uomo 

15 mag 2022
andrea nannini
Cronaca
Foto generica carabinieri di notte
Carabinieri
Foto generica carabinieri di notte
Carabinieri

Cutigliano (Pistoia), 16 maggio 2022 - Una notte di sangue ha scosso la tranquillità del paese di Cutigliano. Attorno alle 1.30 di sabato il grido delle sirene ha rotto il silenzio della notte, svegliando buona parte dei residenti. Protagonisti dell’evento dai contorni tragici una donna e due uomini, il più classico dei "lui, lei e l’altro". Quindi l’aggressione e l’epilogo che ha sfiorato il dramma con una 37enne finita in codice rosso all’ospedale di Prato per la coltellata inferta dal convivente – secondo le testimonianze e un’ipotesi ancora da accertare –, che l’avrebbe sorpresa in compagnia di un altro uomo nella loro abitazione. La donna si è risvegliata ieri mattina, ma resta in prognosi riservata per le gravi lesioni all’addome. Anche il presunto aggressore – un 42enne fiorentino, Alex Antonelli, pure lui ricoverato per le ferite riportate durante la colluttazione con l’altro uomo – è in prognosi riservata, piantonato all’ospedale di Pistoia in stato d’arresto. È accusato del tentato omicidio della fidanzata e delle lesioni provocate all’uomo che aveva sorpreso insieme a lei. Il fatto - Lui e lei sono due street artist che si sono trasferiti a Cutigliano da pochi mesi. L’altro invece è un uomo del 1966 che vive all’Abetone. Quando il convivente della malcapitata è rientrato a casa – un elegante fabbricato di vecchia costruzione che si trova in località Migliarina – trovandola in compagnia, avrebbe perso il lume della ragione. Preso un coltello da cucina e un piccolo attrezzo da giardinaggio si sarebbe scagliato sulla coppia, ferendo gravemente lei all’addome e l’uomo alla testa e in altre parti del corpo. Un’aggressione spaventosa finita soltanto quando il cinquantenne abetonese è riuscito a disarmarlo, difendendosi energicamente con un attizzatoio, per poi correre a chiamare i soccorsi. A Migliarina sono intervenuti due ambulanze, una della Croce Rossa, l’altra della ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?