Case popolari, la svolta. Intervento alla Certosa. Interessa 161 famiglie

Dal Comune c’è il via libera alla spesa da un milione e 600mila euro. Dopo aver già finanziato i lavori, ora in corso, su oltre trenta alloggi popolari .

Case popolari, la svolta. Intervento alla Certosa. Interessa 161 famiglie

Case popolari, la svolta. Intervento alla Certosa. Interessa 161 famiglie

Con un finanziamento da 1milione e 600mila euro, contenuto nella variazione di bilancio approvata dal consiglio comunale, l’amministrazione guidata da Alessandro Tomasi riqualificherà la Certosa, l’edificio popolare de Le Fornaci, in via Gentile, in cui ci sono 74 alloggi per un totale di 161 abitanti. Il Comune interviene sull’edilizia popolare con finanziamenti e lavori che non hanno precedenti nella storia della gestione Spes,

"Con un trasferimento straordinario dal Comune a Spes di 250mila euro, stiamo intervenendo per riqualificare 32 alloggi, di cui 12 già pronti, che si aggiungono ai 23 già oggetto di ristrutturazione con fondi regionali e ai 6 destinati a persone con disabilità, in possesso dei requisiti Erp, che Spes sta riqualificando con fondi PNRR. Il secondo è quello della riqualificazione degli edifici, come nel caso della Certosa, su cui abbiamo appena approvato un finanziamento che permetterà alla Società pistoiese di edilizia sociale di iniziare i lavori nei prossimi mesi. E’ evidente che il bisogno è ben superiore alla capacità di risposta, ma il Comune sta facendo la sua parte per fare il massimo con interventi che non hanno eguali nella storia amministrativa. Possiamo pensare di investire in questo patrimonio grazie al risanamento della società".

Il complesso edilizio della Certosa è deteriorato e presenta notevoli segni di degrado. Il progetto, a cura di Spes, prevede il rifacimento delle facciate, la sostituzione degli infissi, la sostituzione delle vetuste caldaie esistenti e dei corpi scaldanti, il recupero delle passerelle esterne e il rifacimento della relativa pavimentazione ed il recupero funzionale di porzioni di copertura.

I lavori partiranno indicativamente a settembre. Questa riqualificazione – spiega una nota – fa seguito ad altri interventi nel territorio comunale, ovvero: la riqualificazione energetica realizzata nei due edifici di edilizia residenziale pubblica di via D’Aragona, con 2milioni e 100mila euro finanziati nell’ambito della Programma straordinario di riqualificazione urbana di Bottegone; la manutenzione straordinaria in corso, sempre a Bottegone, dell’immobile di via Vittorio Veneto, finanziata con fondi PNRR per 1milione e 600mila euro; il rifacimento, già ultimato, del manto di copertura nell’edificio di via Valiani e di quello, in corso, della palazzina di via Gentile 479/478 finanziato con risorse Spes.