Atleti dal mondo al "Pinocchio" La ripartenza passa dallo sport

Le gare al via da domenica. Prima edizione dedicata alla campionessa Celina Seghi, madrina da sempre

Atleti dal mondo al "Pinocchio"  La ripartenza passa dallo sport
Atleti dal mondo al "Pinocchio" La ripartenza passa dallo sport

Presentata in Consiglio regionale la 41° edizione del Pinocchio sugli sci che si svolgerà da domenica 26 marzo a sabato 1° aprile sulle nevi dell’Abetone. Sono attesi sulla Montagna pistoiese oltre 1600 atleti italiani, 30 delegazioni estere provenienti da tutti i 5 continenti e ospiti prestigiosi, tra cui Matteo Marsaglia e Mattia Casse, per le fasi conclusive di questa edizione, definita nel corso della presentazione: "la più grande manifestazione sciistica under 16 del mondo".

"Una competizione di livello internazionale che richiama atleti giovanissimi da tutto il mondo – ha detto il sindaco di Abetone Cutigliano Marcello Danti – Da questa manifestazione sono sbocciati futuri campioni e speriamo che così sia anche per il futuro. E’ importante per l’afflusso turistico che comporta e per la visibilità del marchio "Abetone" a livello mondiale". "Il nostro è un territorio che ha dato i natali a fenomeni dello sci come Zeno Colò, Celina Seghi, Vittorio Chierroni -ha commentato l’assessore allo Sport e al Turismo del Comune di Abetone Cutigliano Andrea Formento- Hanno corso e vinto il Pinocchio sugli sci grandissimi atleti come Sofia Goggia, al top delle classifiche agonistiche. Sarà presente una nutrita rappresentanza straniera, in particolare dell’est Europa. Una competizione che, dunque, è anche unione di popoli".

"Una festa dello sport e della gioventù -sottolinea il Consigliere regionale Diego Petrucci- A me piace definirla la "favola" del Pinocchio sugli sci, ed il messaggio più bello che parte dall’Abetone è che questi atleti arrivano sulla nostra montagna da bambini, dove vivono il mito dello sci, per poi diventare i campioni di domani. Tutti i più grandi campioni di sci degli ultimi 40 anni sono passati dal Pinocchio sugli sci".

Per il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo: "Pinocchio sugli sci porta in alto il nome della Toscana nel mondo, e siamo felici quest’anno, come Ufficio di presidenza, di dare il nostro contributo. Abbiamo deciso di investire tanto sui giovani, le campionesse e i campioni del futuro, e come tifosi speriamo anche che i giovani atleti toscani ci diano tante soddisfazioni. Questo evento è un momento di ripartenza importante per un settore che vive le sofferenze di questo tempo".

"Sono molto contenta che il Consiglio regionale abbia deciso di sostenere questa manifestazione – ha spiegato la consigliera segretario dell’Ufficio di presidenza Federica Fratoni – che vede protagonisti i giovani e fa dello sport un linguaggio universale che abbatte i muri. Uscire dai confini locali è un fatto molto importante. Questo per noi è un primo anno delicato, perché è il primo senza la madrina storica Celina Seghi e per questo ci saranno delle celebrazioni in suo onore. Lei è stata l’anima di questa manifestazione e vogliamo dedicarle la più bella edizione del Pinocchio sugli sci". Le gare delle Finali Nazionali 2023 si svilupperanno su quattro giornate da domenica 26 a mercoledì 29 marzo: i piccoli delle categorie Baby e Cuccioli si sfideranno per aggiudicarsi il Pinocchio d’Oro, mentre i grandi delle categorie Ragazzi e Allievi si contenderanno un posto nel Team Italia e la citazione nel prestigioso Albo d’Oro di Pinocchio. Il Team Italia il 31 marzo e il 1° aprile affronterà i migliori sciatori delle categorie Children I e II provenienti da tutto il mondo in occasione delle Finali Internazionali 2023.

Andrea Nannini