Una scuola in Senegal. Ibrahima, il sogno è realtà

Presentato il progetto del "biciclettaio" del Lungarno: costruire un liceo nella città di Gagnick

Migration

Un diritto fondamentale, lo studio, per lo sviluppo di un paese da cui molti espatriano in cerca di futuro, formazione i piccoli, lavoro i grandi. È il nuovo sogno di Ibrahima Dieng, il biciclettaio dello storico negozio pisano sul lungarno. Lui è arrivato qui 18 anni fa ed è stato adottato da questa città. Si è regolarizzato, proprio grazie alla famiglia di commercianti pisani, ha preso il mutuo, comprato casa. Adesso pensa a chi è rimasto indietro. Ieri mattina, alle Officine Garibaldi, ha presentato quella che è diventata più di un’idea, costruire un liceo a Gagnick, dove ci sono solo medie ed elementari. "I bambini devono andare in città più grandi una volta arrivati ai 13-14 anni, ma lontani dai familiari non hanno neppure da mangiare, così smettono. Durante il mio ultimo viaggio il sindaco del mio paese mi aveva chiesto una mano. Io ho risposto che ci avrei provato, il popolo italiano è molto buono". E così, appena tornato in Italia, ha chiamato gli amici, primo l’architetto Marco Biondi dello studio Galantini. Poi, ha messo insieme tanti sostenitori: la Caritas con don Emanuele, la Cisl, la Cgil, la chiesa Valdese con Daniele, Rita Luchi, l’ex Ispettore Micheletta e Cecchini cuore con Fabrizio Bonino che è già stato in Africa per insegnare a usare i defibrillatori regalati tramite la onlus e con il sostegno de La Nazione.

Presenti alle Officine anche Federico Oliveri che organizzerà una raccolta fondi online e farà da ponte con l’università, il presidente Casto (Mbaye Ndiouck) e l’ex presidente (Embaye Diop), quello della comunità senegalese a Pisa (Abdoulahat Pene). "Cinque gli edifici, 8 le aule previste apribili e che possono quindi ospitare anche 50 alunni, ci saranno laboratori, sala computer e spazi comuni", aggiungono gli altri professionisti dello studio. Anche la Provincia di Pisa, con il presidente Massimiliano Angori, si è resa disponibile a supportare l’iniziativa. L’iban per donare è: IT80G0306914010100000008926, intestato a Chiesa evangelica valdese di Pisa, causale “Scuola in Senegal”.

Antonia Casini