Usare WhatsApp per dare informazioni affidabili, puntuali e accurate sulla pandemia, 24 ore su 24, a portata di smartphone per ogni cittadino. L’Asl Toscana nord ovest lancia il nuovo servizio di assistenza virtuale su WhatsApp (una “chatbox”), per rispondere alle domande più frequenti sul Covid. Basta salvare il numero 050 954666...

Usare WhatsApp per dare informazioni affidabili, puntuali e accurate sulla pandemia, 24 ore su 24, a portata di smartphone per ogni cittadino. L’Asl Toscana nord ovest lancia il nuovo servizio di assistenza virtuale su WhatsApp (una “chatbox”), per rispondere alle domande più frequenti sul Covid. Basta salvare il numero 050 954666 tra i propri contatti e inviare al numero un messaggio con la parola Ciao. L’assistente virtuale si attiverà indicando una serie di opzioni tra cui scegliere per ottenere una risposta immediata. "Si tratta – spiega la direttrice generale Maria Letizia Casai – della prima e unica esperienza del genere in Italia nell’ambito delle Aziende sanitarie locali". "Ringrazio tutto il gruppo di lavoro aziendale – continua la dottoressa Casani – che ha ideato, sviluppato, configurato e realizzato il nuovo servizio di informazioni via WhatsApp: Alessandro Iala, Francesco Niccolai, insieme ai loro collaboratori e la Comunicazione aziendale". La "chatbot" automatizzata è stata sviluppata in collaborazione con l’azienda di comunicazione Infobip. "Siamo lieti di aver collaborato a questo importante progetto che fornirà informazioni affidabili e puntuali a tutti i cittadini", commenta Sanjin Korac, di Enterprise sales lead Italy di Infobip. I prossimi tre mesi serviranno per definire come estendere il servizio se le valutazioni dei risultati siano incoraggianti. Quest’ultima fase di analisi, affiancata ad una valutazione sul campo dell’effettiva rispondenza degli utenti, vedrà la collaborazione con la Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, che metterà a disposizione alcuni dei propri studenti, per il cui contributo si ringrazia la rettrice della scuola Sabina Nuti.