Tre furti nelle farmacie. Una denuncia a Cascina

Si finge cliente e ruba profumo. Preso e deferitio anche per porto abusivo. Perquisito, aveva indosso la refurtiva, un taglierino e due dosi di hashish.

Tre furti nelle farmacie. Una denuncia a Cascina

Controlli dei carabinieri di Cascina

Tre furti nelle farmacie del territorio in pochi giorni. Uno è stato nella notte fra martedì e mercoledì nella struttura comunale a San Giusto, Pisa. Rubata la cassa automatica Cashmatic, un dispositivo per la gestione dei pagamenti in contanti e per l’erogazione automatica del resto. Nei giorni scorsi, due i furti (uno tentato) nella farmacia Piccioli di Cascina, il responsabile sarebbe stato individuato. I carabinieri della Compagnia di Pontedera, durante i servizi di controllo del territorio per prevenire illeciti hanno denunciato (in stato di libertà) un uomo.

Nel dettaglio: a Cascina i militari della locale Stazione insieme con i colleghi di Navacchio, sono intervenuti nel centro storico della città per un colpo segnalato all’interno della storica farmacia in corso Matteotti.

La ricostruzione. L’uomo, che si era finto cliente che aspettava il proprio turno, avrebbe preso un profumo. Poi sarebbe uscito dal locale dileguandosi velocemente nelle vie del centro storico poco dopo.

Gli uomini dell’Arma sono intervenuti subito dopo. E, grazie alla descrizione del sospettato, lo hanno rintracciato poco dopo, una persona già conosciuta dalle forze dell’ordine. E’ stato accompagnato in caserma per gli accertamenti e perquisito: aveva ancora il profumo addosso, ma anche un taglierino e due dosi di hashish per un totale di 2,10 gr.

Durante la denuncia la titolare della farmacia ha riconosciuto l’uomo, sarebbe stato ancora lui, la vigila di Natale, a provare il furto di cosmetici, sempre nella stessa farmacia. L’uomo è stato quindi segnalato in stato di libertà alla Procura della Repubblica per furto aggravato, porto abusivo di armi/oggetti atti ad offendere e segnalato alla locale Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti. La refurtiva è stata restituita alla direzione della farmacia.

A. C.