Mariano Bizzarri Ollandini
Mariano Bizzarri Ollandini

Cascina (Pisa), 17 agosto 2019 - "Desidero porgere il mio ringraziamento ai carabinieri per aver bloccato i malviventi che avevano rapinato le nostre farmacie. Un’operazione brillante e resa possibile anche alle telecamere, segnale che il progetto di videosorveglianza va nel verso giusto».

Con queste parole l’assessore alla sicurezza del Comune di Cascina, Susanna Ceccardi, commenta l’arresto dei due banditi in flagranza di reato poco prima che facessero irruzione nella farmacia di Latignano. I militari, aggiunge la parlamentare europea del Carroccio, «svolgono un lavoro quotidiano straordinario a Cascina, e questo ultimo arresto ne è solo l’ennesima prova: rispetto al passato, però, in questa operazione un ruolo chiave lo ha svolto il servizio di videosorveglianza, in base al progetto innovativo sottoscritto con gli istituti di vigilanza voluto dalla nostra amministrazione e le immagini delle registrazioni delle precedenti rapine, infatti, hanno consentito di chiudere più velocemente il cerchio su questi banditi».

Ceccardi auspica che «chi si è prodigato per contestare questi nostri investimenti si ravveda, perché la sicurezza dei nostri cittadini, alle farmacie come in tutto il territorio comunale, è una priorità che non ammette passi indietro di nessun tipo e a settembre sottoscriveremo uno specifico protocollo d’intesa con la prefettura di Pisa per rafforzare questo importante servizio».

Esprime soddisfazione per il risultato investigativo conseguito dai carabinieri anche il Corpo Guardie di Città che rimarca come oggi «le farmacie comunali saranno più tutelate perché il sistema di videosorveglianza installato ha agevolato e agevolerà la collaborazione con le forze dell’ordine, consentendo di garantire maggiore sicurezza ai farmacisti, ai loro collaboratori e ai cittadini che si recano in farmacia». Del resto questa specificità di negozi sono diventati un bersaglio privilegiato dei malviventi, anche più delle banche, degli uffici postali e delle tabaccherie, e per questo Guardie di Città sottolinea che «con la videosorveglianza antirapina viene aumentato il livello di tutela di tutti gli operatori mediante l’impiego delle più moderne tecnologie: il sistema è dotato di telecamere che controllano in diretta l’attività commerciale 24 ore su 24 e sono totalmente a disposizione delle forze dell’ordine».

«E’ una sorta di “evoluzione” - conclude il Corpo - del vecchio sistema di allarme a pulsante che si limitava a inviare una richiesta di aiuto alla centrale operativa, perché, oltre a inviare tale richiesta, il Video-Allarme Antirapina trasmette le immagini catturate in diretta dalle telecamere di videosorveglianza presenti all’interno ed all’esterno della farmacia alla centrale operativa del Corpo Guardie di Città che coordina al meglio l’intervento delle proprie pattuglie ma soprattutto di quelle delle forze di polizia».