"Più decoro, turisti e attività di qualità"

Commerciati di Pisa denunciano degrado nel centro storico durante incontro con rappresentanti politici. Promesse di interventi per migliorare decoro e attrattività turistica.

"Più decoro, turisti e attività di qualità"

"Più decoro, turisti e attività di qualità"

"Decoro urbano, turismo e rivalutazione del centro storico e delle sue attività, che stanno morendo". Sono questi i temi sollevati dai commercianti del centro storico di Pisa durante un incontro, allo Skyline in largo Ciro Menotti, con una delegazione di Fratelli d’Italia composta dal coordinatore provinciale e consigliere regionale Diego Petrucci, dall’assessora all’ambiente Giulia Gambini, dalla consigliera comunale Virginia Mancini e dalla coordinatrice del centro storico di Pisa Amelia Pozzi. Il degrado del centro storico è stato il nodo principale trattato: i commercianti (ricordando un incontro di 3 mesi fa "che non aveva portato risultati") hanno lamentato uno scarso impegno dei sanificatori che puliscono borgo, lasciando la sporcizia ai bordi delle strade e danneggiando le vetrine, oltre ad avere orari poco conformi a quelli dei negozi. Sempre in tema decoro, è stata ricordata all’assessora la promessa di pulizia dei dissuasori per piccioni "un coacervo di piume, polvere ed escrementi" e delle colonne.

I commercianti lamentano la presenza di senzatetto che "offendono turisti e bambini". "Siamo al punto più basso mai visto di Pisa - afferma un esercente presente all’iniziativa -. C’è un tasso di sporcizia e degrado mai visti". Gambini ha risposto che, riguardo agli orari dei sanificatori, cercherà "un punto di equilibrio tra gli orari dei residenti e dei commercianti". "Dalla prossima settimana avremo un nuovo macchinario elettrico per pulizia asse principale di borgo e corso con minore impatto acustico e anticipare quindi l’orario, come chiedono le attività". Sui piccioni, l’assessora ha spiegato di aver "sollecitato per una soluzione che verrà eseguita in prima possibile. Abbiamo l’obiettivo - conclude - di rendere più decorosa la città restituendo un’immagine qualificata di Pisa, non soltanto per i cittadini ma anche per i turisti". Altre tematiche che Gambini ha promesso di riferire in giunta all’assessore al turismo Pesciatini, riguardano una necessità di portare i flussi dei turisti in centro, alzando il livello degli eventi in città e valorizzando "il ‘buon’ commercio "sempre più invaso dai negozi di souvenir o da bancarelle in piazza Garibaldi che disincentivano la spesa". "Faremo tesoro delle segnalazioni - spiega Diego Petrucci - e condividiamo molte delle osservazioni, soprattutto il fatto che il centro storico non venga pulito adeguatamente da Geofor. Chiederemo alla società e proporremo alla Giunta Comunale di fare più controlli della municipale contro le irregolarità. Iniziative come quella di oggi, tra la gente, sono necessarie e imprescindibili".

Mario Ferrari