Pisa, varato il laboratorio per l'accessibilità

Si tratta di uno strumento serve a garantire l’accessibilità a edifici, spazi, beni e servizi da parte dell'amministrazione comunale

Rachele Compare
Rachele Compare

Pisa, 5 ottobre 2023 - Il Laboratorio comunale per l’accessibilità (LCA) è uno strumento prezioso tra Amministrazione e portatori di interesse, che serve a garantire l’accessibilità a edifici, spazi, beni e servizi.

Rachele Compare, presidente della II commissione consiliare, si è espressa così: "Proprio per questo, in qualità di Presidente della II Commissione Consiliare, ritengo sia stata di fondamentale importanza la discussione durante la seduta di mercoledì 4 ottobre. Ho fortemente voluto accelerare la trattazione dell’argomento per dare il via alLaboratorio, dopo il lungo lavoro portato avanti in Commissione già nella scorsa consiliatura. Il Laboratorio non si sostituisce alle direzioni, ma le unisce finalizzando idee proiettate verso un orizzonte comune, seguendo un ordine del giorno che analizzi gli argomenti e supporti le associazioni. Per questo ritengo sia importante pianificare una programmazione dei lavori a lungo termine in completa sinergia, che garantisca l’efficienza di tale strumento. Questa struttura consultiva è composta da alcune figure chiave, quali il Garante dei diritti delle persone con disabilità e le Associazioni iscritte all’albo, con il Coordinatore in qualità di figura tecnica a supporto. Lo scopo è creare un anello di congiunzione tra le commissioni di competenza, collegando i lavori per ottimizzare i tempi di gestione e i costi da sostenere per la macchina comunale. La Commissione è a totale disposizione per collaborare e condividere tutta la programmazione, supportando il lavoro svolto dagli assessorati competenti, garantendo maggiori visioni per il futuro in termini progettuali, dando priorità alle urgenze, seguendo le scadenze da rispettare. Determinante sarà anche informare lacittadinanza, condividendo il percorso con i soggetti coinvolti quotidianamente, rendendoli parte attiva. L’incontro di mercoledì ha sottolineato la volontà di utilizzare il Laboratorio insieme con l’Amministrazione,che già opera attraverso il rispetto e l’attuazione delle normative per l’abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali, e potrà avvalerseneconsentendo di lavorare in maniera più snella e preventiva durante tutto l’iter. Ringrazio l’Assessore con delega alla disabilità, Giulia Gambini, il Garante dei diritti delle persone con disabilità, Alessandro Di Ciolo, il Coordinatore del laboratorio comunale per l’accessibilità, Michele Lazzerini (nominato nella scorsa consiliatura), e i Commissari intervenuti nella discussione".

M.B.