Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Piazza Serantini Intitolazione doverosa

francesco
Cronaca

Francesco

Auletta *

Martedì 17 maggio il Consiglio comunale di Pisa discuta ed approvi la mozione presentata dal nostro gruppo consiliare per intitolare Piazza San Silvestro a Franco Serantini. E’ questa la richiesta che abbiamo formulato attraverso il nostro consigliere comunale al Sindaco, al Presidente del Consiglio comunale e a tutti i capigruppo e consiglieri comunali affinchè nella prossima seduta del Consiglio comunale si affronti l’argomento che negli ultimi giorni è stato nuovamente sollecitato da larga parte della cittadinanza. Condividiamo e facciamo nostre le parole della lettera aperta che chiede l’intitolazione di Piazza San Silvestro a Franco Serantini. Per noi e per tanti cittadini e cittadine di Pisa quella piazza porta già quel nome, si chiama già Piazza Serantini. È doveroso adesso che anche le istituzioni si prendano la responsabilità di collocare il nome del ragazzo anarchico morto in prigione sulle targhe toponomastiche della piazza del Collegio Thouar, dove una lapide e un monumento ricordano quella tragedia. La città aspetta da 50 anni questo atto di giustizia, che ancora non è arrivato. Serantini è morto una prima volta nel 1972 per mano delle forze dell’ordine, picchiato e poi non curato. È morto una seconda volta nel 1975 per mano della giustizia italiana, quando ha archiviato la pratica che avrebbe istruito il processo per individuare i responsabili materiali della sua morte. Continua a morire per mano delle istituzioni locali che non concedono il nome della piazza come atto di parziale riscatto.

* Consigliere comunale

Una città in comune - Partito della Rifondazione Comunista

Pisa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?