Il corridoio di un ospedale (Ansa)
Il corridoio di un ospedale (Ansa)

Pisa, 23 ottobre 2019 - Una tragedia alla quale la famiglia ha reagito offrendo in dono, in qualche modo, quanto di più caro avessero. Lei, una signora originaria di Bientina, era andata a trovare il marito ricoverato all’ospedale di Cisanello. Lui si trova ancora nel reparto. Era nella sala d’attesa, aspettando il turno di visita per portargli un po’ di conforto. Ma, mentre si trovava a sedere, si è sentita male accasciandosi e non riprendendosi più. Un malore che è apparso subito grave a chi è intervenuto. I soccorsi sono stati imemdiati. Effettuati in prima battuta dal personale del reparto dove si trova il suo compagno di vita. Sono stati attimi difficili e interminabili. La donna è stata operata ma non c’è stato nulla da fare. L’emorragia cerebrale che l’ha colpita è stata devastante. E così è stata dichiarata in morte cerebrale. Da qui la proposta della donazione che i parenti hanno accettato con gran cuore.

Un dramma accaduto in questi giorni, protagonista, una signora di 74 anni che arriva dalla provincia pisana. Una storia che ha commosso medici e infermieri del policlinico che hanno seguito le sue condizioni di salute e hanno poi apprezzato la decisione dei familiari. In un momento di così grande dolore, la figlia dell’anziana coppia ha scelto un gesto di generosità donando gli organi della madre che potranno salvare altre vite. Un fatto che è stato molto apprezzato in ospedale, anche dallo staff che ha in cura il marito. Il padre è tuttora in ospedale. Tutti, anche a distanza, hanno ringraziato la donna.

a. c.