Ospedale di Cisanello. Ecco il nuovo edificio contro le epidemie: "Eccellenza pisana"

Ieri il taglio del nastro della nuova struttura accanto al pronto soccorso. Giani: "Questo ospedale è tra le opere più qualificanti del mio mandato".

Ospedale di Cisanello. Ecco il nuovo edificio contro le epidemie: "Eccellenza pisana"
Ospedale di Cisanello. Ecco il nuovo edificio contro le epidemie: "Eccellenza pisana"

L’ospedale di Cisanello da ieri avrà un vero e proprio reparto di biocontenimento realizzato grazie ai fondi governativi del decreto legge connesso all’emergenza Covid. Una scelta che ha anche un effetto medico e regala Nuovo Santa Chiara una riorganizzazione che ha permesso una nuova terapia semi-intensiva da 12 posti letto. Quello di biocontenimento è un nuovo edificio ad alta tecnologia, dedicato all’isolamento e alla gestione dei pazienti infettivi ed è stato realizzato in un corpo di fabbrica adiacente al dipartimento di emergenza-urgenza. La costruzione, oltre ad aumentare gli spazi dedicati all’isolamento di pazienti infettivi giunti al pronto soccorso, permette anche di ottimizzare flussi e percorsi e la presa in carico assistenziale nel rispetto delle misure anti contagio. Oltre alle aree di lavoro del personale sono stati realizzati sei locali di biocontenimento, caratterizzati da pressione negativa di 10 Pa rispetto all’ambiente esterno (con possibilità di commutarla in sovrapressione in caso di pazienti non infettivi ma immunodepressi), 6 ricambi d’aria orari, infissi e porte a tenuta stagna, impianti di gas medicinali e filtri. Il nuovo edificio, rispondente a tutti gli attuali criteri di sicurezza antincendio e impiantistica, conformità all’idoneità degli ambienti di lavoro e accessibilità, garantisce anche prestazioni antisismiche ottimali: le strutture portanti sono infatti realizzate con tecnologia Light Steel Frame, ovvero che necessita di una manutenzione quasi nulla e il cui utilizzo è innovativo negli edifici sanitari. Grazie alla consistente fase di assemblaggio è stato anche possibile ridurre al minimo gli spazi di operatività del cantiere e i tempi di realizzazione. "Questo ospedale - ha detto il presidente della Regione, Eugenio Giani - è tra le opere più qualificanti del mio mandato e abbiamo appena approvato in giunta lo stanziamento di altri 15 milioni di euro, provenienti dal fondo di coesione e sviluppo, per proseguire il cantiere. Questi nuovi locali sono figli dell’esperienza vissuta con il Covid: un’emergenza che ci ha imposto la necessità di isolare pazienti infetti e non e di quella esperienza in Toscana abbiamo fatto tesoro e quello di Pisa, piccolo assaggio del nuovo ospedale che sarà, è un esempio". Secondo Silvia Briani, direttrice generale dell’Aoup, "è un’anteprima del grande ospedale ad alta tecnologia che sta prendendo forma in questi anni e ci consentirà di lavorare con maggiore serenità in caso di emergenze epidemiche riducendo così anche i tempi di attesa al pronto soccorso".