Ambulanza (Foto di archivio)
Ambulanza (Foto di archivio)

Pisa, 17 febbraio 2020 - Un bambino di due mesi è morto per le conseguenze di un tamponamento avvenuto a Pisa nella giornata di domenica. Il piccolo è morto nella tarda serata all'ospedale di Cisanello. Lo scontro fra auto non è stato violento, ma il piccolo, che era sull'apposito ovetto nel sedile anteriore, ha probabilmente subìto un contraccolpo. La notizia dell'incidente è stata anticipata dall'edizione di lunedì del "Tirreno".

Nello scontro sarebbe anche scoppiato l'airbag lato passeggero. Questo potrebbe aver provocato il trauma. Il piccolo era in auto con i genitori, alla guida il padre. I due hanno capito che la situazione era molto grave. Immediato l'intervento del 118, che ha trasportato il bambino all'ospedale di Cisanello. Un trasporto urgente e disperato, visto che il bambino non riprendeva conoscenza. Intorno alle 22.30 il decesso. L'incidente è avvenuto in via Manghi a Cisanello. L'auto della famiglia, di origine albanese ma da molti anni residente a San Giuliano Terme ( Pisa), è arrivata all'incrocio tra via Manghi, strada a quattro corsie, e via Paradisa, poco dopo le 16. Tre vetture si sono tamponate all'altezza del semaforo. L'auto della famiglia albanese era la terza del tamponamento.

Il bambino è arrivato a Cisanello con trauma toracico e cranico gravissimi, secondo quanto riferiscono i sanitari che lo hanno poi sottoposto a un intervento chirurgico. 

Le condizioni del neonato, con un trauma toracico e un trauma cranico sono apparse subito disperate ai medici che lo hanno preso in cura e hanno tentato l'impossibile pur di salvarlo. Il piccolo è stato sottoposto anche a un intervento chirurgico, risultato però vano. 

Le ricostruzioni della dinamica sono della polizia municipale.  "Stiamo investigando, con il coordinamento della Procura della Repubblica, tutti gli elementi che possono essere utili a definire in maniera compiuta e veritiera l'evento tragico", ha spiegato il comandante della polizia municipale di Pisa, Michele Stefanelli. Gli agenti della polizia municipale, oltre ad accertare le responsabilità del tamponamento, dovranno appurare il motivo per il quale l'airbag anteriore lato passeggero non era stato disattivato.

Il padre guidava, mentre la madre con un altro figlio erano entrambi seduti dietro. Il bambino era appunto nell'ovetto sul sedile anteriore. Pisa è sotto choc per una tragedia assurda, nata da un tamponamento come tanti ne accadono, che non sembrava così grave. Il piccolo era nato lo scorso 17 dicembre

La Procura di Pisa ha aperto un fascicolo.