"L’ambiente è uno dei punti cardine del nostro programma di governo della Regione": lo affermano Elena Meini, capolista della Lega alle prossime elezioni regionali, e il candidato secondo in lista Alessandro Bargagna (entrambi nella foto). La lotta per l’ambiente, dicono, deve riguardare più aspetti, dall’attenzione verso i parchi...

"L’ambiente è uno dei punti cardine del nostro programma di governo della Regione": lo affermano Elena Meini, capolista della Lega alle prossime elezioni regionali, e il candidato secondo in lista Alessandro Bargagna (entrambi nella foto). La lotta per l’ambiente, dicono, deve riguardare più aspetti, dall’attenzione verso i parchi regionali alla qualità di aria e acqua: "Se guardiamo i dati e le varie analisi tecniche – affermano – la nostra regione presenta molte criticità, a partire dalla qualità dell’aria, alla luce del fatto che le aree della piana lucchese e della piana fiorentina hanno sforamenti tali da renderle oggetto di potenziale infrazione europea. Particolare attenzione avremo per le strade bianche con l’utilizzo di asfalti ecologici e la cura dell’ambiente alla foce dei vari fiumi, dove spesso nascono discariche a cielo aperto". E sullo smaltimento dei rifiuti: "Nella nostra Regione quasi il 40% dei rifiuti urbani viene smaltito in discarica. Le plastiche raccolte spesso sono trasformate in Plasmix, che viene mandato a bruciare all’estero. La nostra proposta prevede un cambiamento radicale dell’attuale governance e si ispira a modelli come quello dell’Emilia Romagna e del Veneto. Prevediamo la costituzione di una specifica Authority, con funzione di controllo nei confronti dei gestori. Proporremo un nuovo piano gestione rifiuti e un nuovo sistema impiantistico con politiche contro produzione di rifiuti e a favore del riciclo. Definiremo una rete di impianti di recupero e smaltimento (termovalorizzatori), che dia nuove soluzioni sia per quanto riguarda le filiere di riciclo e recupero, che per quanto riguarda il trattamento del materiale di scarto non riutilizzabile".