Inaugurato lo Sportello Immigrazione: un’iniziativa per gli studenti universitari

Procedure innovative e più efficienti dalla Questura per chi andrà a studiare e fare ricerca nei tre atenei cittadini

L'inaugurazione dello sportello

L'inaugurazione dello sportello

Pisa, 22 febbraio 2024 – Inaugurato nella sede centrale della Scuola Superiore Sant’Anna il nuovo Sportello Immigrazione (Immigration Info-point) della Questura di Pisa, frutto di un’iniziativa congiunta tra la Scuola Superiore Sant’Anna, la Scuola Normale Superiore e l’Università di Pisa.

Lo sportello renderà migliore e più efficiente l’accoglienza del personale straniero proveniente da paesi extra Unione Europea, che andrà a studiare o fare ricerca nelle tre istituzioni accademiche di Pisa. In particolare, la Questura di Pisa dedicherà una mattina alla settimana (ogni mercoledì) alla lavorazione delle pratiche provenienti dagli studenti, dai ricercatori e dai docenti stranieri che hanno bisogno della documentazione burocratica e legale per muoversi in regola e senza barriere sul territorio UE. Allo sportello lavorerà a rotazione, con funzioni di supporto agli operatori della Questura, il personale amministrativo dei tre atenei.

Le funzioni del nuovo “Info-Point” congiunto, operativo già da mercoledì 21 febbraio, sono le medesime che si svolgono presso la Questura di Pisa. Grazie a questa operazione, i tempi di conclusione di ogni pratica si ridurranno in modo sensibile, rendendo l’intero processo più rapido ed efficace.

I NUMERI DEGLI STUDENTI EXTRA UE. Secondo gli ultimi dati, il numero di studenti extra UE che si sono iscritti a uno dei percorsi formativi del Sistema Universitario Pisano è in costante aumento: quasi 800 per l’Università di Pisa, la maggior parte dei quali iscritti ai corsi di studio in lingua inglese; 50 per quanto riguarda i corsi di dottorato della Scuola Normale Superiore; 130 per quanto riguarda i corsi di dottorato e le lauree magistrali congiunte della Scuola Superiore Sant’Anna.

“Ci tengo a ringraziare la Questura di Pisa che ha capito fin da subito quali sono i nostri fabbisogni. Lo sportello immigrazione è un servizio che permetterà al Sistema Universitario Pisano di essere più attrattivo nei confronti degli studiosi che provengono dai paesi extra UE” dichiara Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna.

“Uno dei problemi che abbiamo riscontrato in questi anni è proprio quello dell’espletamento delle pratiche burocratiche che riguardano le persone provenienti da paesi extra UE – commenta Riccardo Zucchi, rettore dell’Università di Pisa -. Il solo fatto di avere uno sportello che convoglia tutti gli studenti in un unico ufficio e in un unico giorno è un vantaggio notevole per tutto il sistema”.

Luigi Ambrosio, direttore della Scuola Normale Superiore , aggiunge: “Il funzionamento di un sistema universitario dipende da questi processi di base. È fondamentale per chi viene a studiare e a fare ricerca a Pisa avere la possibilità di muoversi liberamente, di poter viaggiare senza restrizioni in Europa e di rientrare senza problemi nel proprio paese d’origine”.

“Lo Sportello Immigrazione è una risposta doverosa alle necessità di un sistema universitario di eccellenza come quello pisano. In più, serve anche a noi per deflazionare il peso dell’utenza ordinaria sugli sportelli in Questura. È un’operazione di sistema che migliorerà i nostri servizi” è la conclusione di Sebastiano Salvo, questore di Pisa.