Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
20 mag 2022

In apnea di notte, assonnati di giorno: c’è la cura

A Pisa un convegno spiega come fare. Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento all’ombra della Torre

20 mag 2022
Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento oggi a Pisa, all’Auditorium Toniolo
Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento oggi a Pisa, all’Auditorium Toniolo
Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento oggi a Pisa, all’Auditorium Toniolo
Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento oggi a Pisa, all’Auditorium Toniolo
Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento oggi a Pisa, all’Auditorium Toniolo
Il meglio della medicina del sonno della Toscana si dà appuntamento oggi a Pisa, all’Auditorium Toniolo

Si chiamano Osas, un acronimo che sta per Apnee ostruttive del sonno. Un nome poco conosciuto per una malattia cronica diffusissima: solo in Toscana ne soffrono quasi 800mila persone (269.692 donne e 515.447 uomini) "E’ una delle cause più ricorrenti di ictus e infarto ed è spesso associata a patologie quali diabete o insufficienza respiratoria" spiega il dottor Antonio Sanna, direttore Sos Pneumologia ed Endoscopia bronchiale dell’Ospedale San Giuseppe di Empoli. Non solo: l’Osas p pure una delle origini più frequenti delle cosiddette Eds, un altro acronimo da prendere sul serio. "E’ l’eccessiva sonnolenza diurna, la causa di molti incidenti sul lavoro e del 7% di quelli stradali" spiega la professoressa Enrica Bonanni, responsabile del Centro di Medicina del Sonno dell’Uo di Neurologia di Pisa . La buona notizia è che ora ci sono soluzioni terapeutiche, A patto di riconoscere la malattia e diagnosticarla. "Per questo è necessaria un’attività di screening sempre più mirata su target specifici utilizzando strumenti diagnostici semplic che possano consentire di individuare i pazienti nella più ampia platea dei soggetti a rischio – spiega il professor Francesco Fanfulla, presidente dell’Associazione italiana medicina del Sonno -: va in tal senso l’eccellente lavoro della Commissione del Ministero della Salute che ha pubblicato un documento d’indirizzo per la prevenzione e la diagnosi precoce dell’Osas, approvato in Conferenza Stato-Regioni e sulla base del quale, adesso, le regioni stanno predisponendo i rispettivi Percorsi diagnostici terapeutici". In Toscana è stato approvato nel maggio 2020 e sarà illustrato oggi all’auditorium Toniolo, durante il convegno "Apnee ostruttive del sonno e sonnolenza residua", promosso da Regione Toscana, Università di Pisa, Aims, Associazione Apnoici e Ordine provinciale dei Medici. Il seminario sarà anche l’occasione per fare il punto sulla terapia farmacologica della sonnolenza residua: "Quando l’Eds è invalidante e ogni altra causa di sonnolenza è ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?